INCONTRI MIB



INCONTRI MIB
MEN IN BLACK ENCOUNTERS,
UN BREVE CATALOGO
DI GARETH J. MEDWAY


Il seguente elenco non può essere completo, ma penso che includa tutti i casi noti e molti altri poco conosciuti. Ovviamente, quasi ogni voce dovrebbe includere la parola "presumibilmente" o "presumibilmente", ma in genere le ho omesse perché sarebbero diventate troppo ripetitive, anche se la loro presenza dovrebbe essere presunta. I riferimenti sono alle edizioni particolari dei libri che ho consultato - per chiarimenti, Visitatori dallo spazio di John Keel è l'edizione britannica del 1976 dell'opera meglio conosciuta con il titolo originale di The Mothman Prophecies. Sono graditi suggerimenti per aggiunte e modifiche a questo catalogo. Si prega di inviare a pelicanist@rocketmail.com .







1924: John Cole, un giornalista della Virginia Occidentale, visitò il sito di un incidente aereo nella contea di Braxton e un uomo in giacca e cravatta gli disse che "con gli zigomi alti, gli occhi a mandorla, la pelle scura" ferito e nessun crimine era stato commesso. Raccolse "un piccolo cosino per terra" e lo portò a casa. Verso le 3 del mattino ha bussato alla porta. Un ufficiale dell'esercito con la stessa apparenza straniera ha chiesto e ricevuto la restituzione di "the metal thingamajig". Keel, The Cosmic Question , pp.148-50.


1947. 22 giugno: Harold Dahl riceve la visita alle 7 del mattino di un uomo vestito di nero, che lo porta in un bar con una berlina Buick nera dove gli racconta del suo avvistamento di sei oggetti a forma di ciambella il giorno prima vicino a Tacoma , Nello Stato di Washington, in modo così dettagliato che avrebbe potuto essere lì; e ha detto che se "avesse amato la sua famiglia, avrebbe taciuto". Wilkins, dischi volanti sull'attacco , pp.51-62; Randles, MIB, pagg.30-31; e molti altri. Dahl fu successivamente interrogato da due ufficiali dell'intelligence dell'Air Force, Frank Brown e William Davidson; quando sono partiti in aereo per tornare alla loro base, l'aereo si è schiantato e sono rimasti uccisi. Due giorni dopo Kenneth Arnold, che aveva anche indagato sulla vicenda, stava tornando a casa quando il suo motore si è spento ed è stato costretto a precipitare. È diventato comune per gli scrittori dire che Dahl ha ammesso che la storia era una bufala, ma una telescrivente dell'agente speciale dell'FBI di Seattle George Wilson a J. Edgar Hoover ha dichiarato che: "Si prega di notare che Dahl non ha ammesso di Brown che la sua storia era una bufala, ma affermava solo che se interrogato dalle autorità avrebbe detto che era una bufala perché non voleva ulteriori problemi sulla questione. " Keith, Casebook, p.46.

1950? : Un ministro presbiteriano senza nome e il suo giovane figlio, in visita al Museo della Scienza e dell'Industria di Chicago, si persero in "un labirinto di corridoi" e si trovarono in una stanza dove c'era una grande teca di vetro contenente piccoli corpi umanoidi. Il padre è stato immediatamente afferrato da diversi uomini e costretto a firmare documenti prima di poter partire. Il figlio raccontò questa storia a Shern Larsen del Center for UFO Studies nel 1974 circa. Stringfield, Situation Red , p.190.


1951: diversi ufficiali della marina e membri dell'equipaggio in una lancia a motore vicino a Key West hanno visto un oggetto a forma di sigaro librarsi sull'acqua. Apparve un aereo da caccia e l'oggetto volò via, svanendo in pochi secondi. Non appena la lancia attraccò, furono circondati da uomini in abiti scuri che li trattennero per ore, interrogandoli in un modo che "sembrava più mirato a screditarli" che altro. L'unica fonte per questa storia è una lettera anonima in un giornale di Miami. Keel, The Cosmic Question , pp.151-52.


1952 (?) Estate: Gianpietro Monguzzi, che aveva scattato alcune foto (oggigiorno di solito liquidate come false) di un disco volante nelle Alpi italiane, “affermò di essere stato visitato da 'un agente segreto americano' travestito da poliziotto di montagna italiano, che lo ha interrogato per una lunga notte, apparentemente cercando di convincerlo a ripudiare la sua storia di aver visto un oggetto a forma di disco atterrare su un ghiacciaio. " Keel, The Cosmic Question , p.151.


1952, 30 luglio: Carlo Rossi, che stava pescando vicino a Vico, in Italia, nel sito in cui aveva visto un disco in volo il 24, fu avvicinato da un uomo alto e magro che gli chiese dei dischi volanti, gli offrì una punta d'oro sigaretta, e quando lo fece ammalare la gettò in acqua, poi se ne andò. "Temendo che qualcuno stesse cercando di zittirlo, Rossi si è recato presso la Procura della Repubblica nella città di Lucca e ha giurato una dichiarazione del suo incontro con l'UFO". Randles, MIB , pagg.143-44; Keel, The Cosmic Question , p.151 (da Jacques Vallee).


1952, fine agosto: Sonny Desvergers della Florida ha ricevuto "telefonate anonime di minaccia" sul lavoro, dicendo che non doveva parlare del suo incontro con gli UFO, ed è stato seguito da un'automobile nera. Keel, Visitors from Space , p.104. Karl T. Pflock, in Evans & Stacy, UFOs 1947-1997 , p.48.


1952, settembre: in seguito agli avvistamenti di un mostro alto tre metri nel West Virginia da parte di "Kathleen May e di alcuni adolescenti il ​​12, e dalla famiglia Snitowski il 13", due uomini apparvero nella contea di Braxton fingendosi venditori ambulanti. Hanno visitato sistematicamente le case della maggior parte dei testimoni, mostrando poco interesse a vendere pentole e padelle ma ansiosi di parlare degli avvistamenti per ore ". Keel, The Cosmic Question, p.122.


1952, ottobre: Lyman H. Streeter, che aveva ricevuto strani segnali acustici alla sua radio che credeva fossero messaggi di dischi volanti, ricevette la visita di 'Mr Clark', che sosteneva di essere dell'Amministrazione dell'Aeronautica Civile, e gli disse che " Nell'interesse della sicurezza nazionale ”non deve parlarne. Williamson, The Saucers Speak , pp.133-39.

1953, 22 luglio: un'auto misteriosa si fermò davanti alla casa del presidente dell'Australian Flying Saucer Bureau, che aveva sofferto di eventi poltergeist, alle 3 del mattino, e rimase lì fino alle 6.30 del mattino Barker, They Knew Too Much , pp. 162-62; Bender, dischi volanti, p.65.


1953, 16 settembre: Albert Bender, fondatore dell'International Flying Saucer Bureau, ha dichiarato a Gray Barker in una lettera: "non accettare altri abbonamenti fino a quando il numero di ottobre di Space Review sarà nelle tue mani". Più o meno nello stesso periodo Bender disse ad August Roberts che "tre uomini lo avevano visitato, e in effetti lo hanno zittito completamente per quanto riguarda le indagini sul disco volante!" Il 4 ottobre Roberts e Dominick C. Lucchesi hanno intervistato Barker, il quale ha affermato che i tre uomini indossavano "abiti scuri e cappelli neri", ma la sua risposta abituale alle domande era: "Non posso rispondere", ad esempio "Q. I piattini provengono da Venere, come affermato nel libro di Adamski? R. Non posso rispondere. D. Vengono da Marte? R. Non posso rispondere. " Il numero finale (15 ottobre) di Space Reviewconteneva la dichiarazione: “Il mistero dei dischi volanti non è più un mistero. La fonte è già nota, ma qualsiasi informazione in merito viene trattenuta da ordini provenienti da una fonte superiore. " Barker, They Knew Too Much, pp.109-110, 114, 138. Nel 1962 Bender riferì che tre uomini dagli occhi luminosi si erano materializzati nella sua camera da letto: “Tutti loro erano vestiti di nero. Sembravano sacerdoti, ma indossavano cappelli simili allo stile di Homburg ". Successivamente è stato teletrasportato in una base segreta dell'Antartide. Gli dissero che provenivano da un altro sistema stellare, avevano semplicemente assunto corpi umani, essendo in realtà mostri orribili, ed erano qui per estrarre una sostanza chimica dalla nostra acqua di mare. Una volta terminata questa missione, Bender sarebbe stato libero di raccontare la sua storia, come aveva debitamente fatto. Bender, Dischi volanti , pagg.74.

Fine 1953 ?: Il contattato George Adamski scrisse che "Sono stato visitato da tre uomini ... che mi hanno minacciato duramente, chiedendo alcuni documenti che avevo, per prima cosa. Alcuni di questi glieli ho dati e mi è stato promesso il loro ritorno, ma questa promessa non è mai stata mantenuta ... Non gli ho dato alcune delle mie carte importanti. Non si può negare che ero spaventato. Prima che se ne andassero mi è stato detto di smettere di parlare o mi avrebbero seguito, rinchiudendomi e buttando via la chiave. " Keith, Casebook, pagg.113-14.


1954 ?: Maureen Abbot stava aspettando un treno della metropolitana della Bakerloo Line a Londra a tarda notte quando vide una grande pantera nera correre lungo i binari. Due giorni dopo, è stata visitata a casa sua da un funzionario del governo che le ha consigliato, mentre si sedevano e bevevano tazze di tè, di non parlare dell'esperienza. Redfern, tieniti fuori! , p.102



1954, Pasqua : tre uomini che hanno fotografato un UFO sopra la pianura di Nullarbor sono stati sequestrati dalla Australian Security Intelligence Organization (ASIO); uno è stato successivamente visitato da un presunto agente dell'ASIO che ha ordinato il silenzio e "mi ha spaventato a morte". Randles, MIB , pagg. 56-57.


Fine 1954: "Marion Keech" (Dorothy Martin), che aveva comunicato con gli alieni tramite scrittura automatica, fu visitata da due uomini, uno "normale essere umano", l'altro "molto strano". Il primo ha parlato tutto. Ha detto: "Io sono di questo pianeta, ma lui non lo è". Per mezz'ora le ha detto che non avrebbe dovuto pubblicizzare le sue informazioni, perché "Non è il momento giusto". Successivamente, è stata visitata da cinque giovani uomini, che le hanno detto “che quello che ho detto era tutto falso e confuso. E mi hanno detto che anche loro erano in contatto con lo spazio e tutti gli scritti che avevo erano sbagliati ”. Vallée, UFO, pagg.72-73.


1955: Venti operai stavano riparando l'esterno di una fabbrica nel sud del New Jersey, che era impegnata in lavori riservati per la marina, quando videro un gigantesco oggetto circolare scendere e librarsi sul parcheggio per diversi minuti. Mentre stavano per scadere, un uomo in abiti civili li condusse in una sala riunioni, dove fece fiorire un fascio di carte, dicendo: "Vogliamo che tutti firmiate un giuramento di segretezza promettendo di non raccontare quello che avete visto oggi . Quelli di voi che non vogliono firmare non devono venire a lavorare domani o mai più. " Tutti hanno firmato. John Keel ha affermato che questa storia “è più folclore che realtà. La storia circola di bocca in bocca da anni, ma nessuno ha nemmeno inchiodato nessuno dei testimoni originali, se esistono ". Keel, The Cosmic Question , pp.151-52.


1957, 7 luglio: Luciano Galli di Roma stava tornando da casa sua per andare al lavoro dopo pranzo, quando si fermò una Fiat nera e un uomo dagli occhi penetranti nero corvino gli parlò e lo invitò a seguirlo. Andarono a Croara Ridge fuori Roma, dove stava aspettando un velivolo a forma di disco volante. È stato portato a fare un giro nello spazio. Keel, UFO , pagg. 201-2.

1955, luglio: Edward Mootz stava lavorando al suolo vicino a un albero di pesco inCincinnatiil 22 quando uno spruzzo rosso cadde dal cielo, e alzando lo sguardo vide un oggetto rosso e verde come una pera in piedi. L'albero era morto il giorno successivo ed è stato portato via da tre uomini che hanno detto di essere dei servizi segreti dell'Air Force. Due settimane dopo ha visto un parco Chrysler Imperial nero nelle vicinanze e tre uomini addestrano una telecamera sulla sua casa. Quando li ha sfidati, in un inglese stentato hanno detto che stavano fotografando l'industria locale, e poi se ne sono andati rapidamente. Stringfield, Situation Red , pp.187-89.


1957, novembre: Olden Moore guardò una macchina circolare atterrare vicino a Montville, Ohio, il 6, pochi giorni dopo lo sceriffo locale andò a casa sua con uomini in divisa dell'aeronautica, lo portarono sul campo dove aveva visto l'UFO, un elicottero stava aspettando lì, è stato portato in un aeroporto e caricato su un aereo per Washington, dove è stato imprigionato per tre giorni, e due ufficiali hanno cercato di convincerlo ad ammettere che non aveva visto nient'altro che una "palla di fuoco". Alla fine fu riportato in Ohio, ma in seguito né lo sceriffo né l'Air Force avrebbero sostenuto la sua storia. Keel, The Cosmic Question , pp.155-56.


1958, febbraio : un uomo di Gharnasvarn, che in precedenza si era materializzato nel suo soggiorno, si presentò alla porta d'ingresso di Cynthia Appleton, Aston, Birmingham, in abito nero, in partenza in una grande macchina nera con i vetri oscurati; andò a trovarla molte altre volte nei sei mesi successivi. Randles, MIB , pagg. 61-65.


1960, agosto: Ray Hawks vide un "disco grigio ondeggiante" mentre guidava un trattore fuori Boulder, in Colorado. Pochi giorni dopo ha trovato nello stesso punto un elicottero con tre uomini in divisa dell'Aeronautica Militare, che gli hanno detto: "Vogliamo che tu dica ai giornali che il disco volante tornerà il 20 agosto". Keel, The Cosmic Question , pp.154-55.


1961, settembre: WD Clendenon, che era in corrispondenza con George Adamski, ricevette la visita di "un uomo basso con un soprabito marrone chiaro", che disse di essere impegnato in un sondaggio politico per vedere se la gente della zona aveva votato repubblicano, e " ha sentito il forte impulso di invitare l'uomo a entrare ”. “La sua pelle era liscia come se non si fosse mai rasato in vita. La sua pelle mi ha ricordato la pelle di un bambino. Quando sorrideva, i suoi denti erano perfetti e bianchissimi. Il colore della sua pelle era marrone, come un indiano; i suoi capelli erano scuri e tagliati in modo professionale. Sembrava quasi troppo perfetto e mi ha infastidito. " Dopo che l'uomo se ne fu andato, Clendenon ebbe l'impulso di andare nel cortile sul retro, dove vide “una brillante sfera di luce bianca”, che in seguito divenne chiara e appariva “identica in tutto e per tutto alla Nave da ricognizione fotografata da Adamski”. Keith,Casebook , pp.64-65.


1961, novembre: 'Paul Miller', uno dei quattro uomini che avevano visto un UFO atterrare nel Nord Dakota (ma non lo riferì) fu chiamato fuori dal lavoro e presentato a due (tre?) Sconosciuti, che chiesero di essere portato dal suo casa, dove hanno esaminato gli abiti che aveva indossato la sera prima, soprattutto gli stivali, poi se ne sono andati senza aggiungere altre parole. Hynek, The UFO Experience , pp.183-84; Keel, The Cosmic Question , pp.152-53; Evans, "Men in Black", p.32; Keith, Casebook , p.66.


1963: Li Jing-Yang, una guardia di sicurezza a Yangquan, nella provincia di Shansi, in Cina, vide un oggetto simile a due lastre sigillate insieme che si librava nel cielo. Il giorno successivo è stato avvicinato da uno strano uomo vestito di nero che lo ha avvertito di non parlare dell'avvistamento. Randles, MIB, p.145.


1964, fine giugno: Jim Templeton di Carlisle, Cumberland, visita il "Numero 9" e il "Numero 11" che "indagavano su queste cose", riguardo alla sua fotografia di un uomo invisibile in una tuta spaziale scattata il 24 maggio. Lo hanno portato sul posto con un'auto Jaguar nera, "molto brillante come nuova", e poi lo hanno lasciato lì per tornare a casa a piedi. Randles, MIB , pagg. 80-82.


1965, agosto: Rex Heflin di Santa Ana, California, che aveva scattato quattro fotografie Polaroid di un disco volante, è stato consigliato da un investigatore del Corpo dei Marines di "non parlare del suo avvistamento", così come più di un chiamante. È stato quindi visitato da un uomo presumibilmente della Difesa aerea nordamericana (NORAD), che ha chiesto di prendere in prestito le sue impronte, ma non le ha mai restituite, e in seguito il NORAD ha negato qualsiasi conoscenza della questione. Condon, Scientific Study of Unidentified Flying Objects , pp.448-49.

1965 settembre: William McCoy e Robert Goode, poliziotti di pattugliaContea di Brazoria, Texas, vide “un grande globo rettangolare di luce viola”. Quindi, "Aerei leggeri a bassa quota, apparentemente privi di contrassegni, hanno volato avanti e indietro sull'area di avvistamento per i due giorni successivi. Poco dopo l'incidente, due sconosciuti si sono presentati nell'ufficio dello sceriffo alla ricerca del vice Goode. Hanno rintracciato l'ufficiale in un ristorante locale e hanno immediatamente proceduto a descrivere in dettaglio come appariva l'UFO, anche prima che Goode avesse l'opportunità di dirglielo. Quindi hanno suggerito che se avesse incontrato una macchina simile in futuro, avrebbe dovuto collaborare con i suoi occupanti e tenere per sé eventuali conversazioni con loro. Le identità di questi due uomini misteriosi non sono mai state determinate. " Keel, Operazione Trojan Horse , p.254.


1965, dicembre: un funzionario di uno stabilimento industriale denuncia un oggetto incandescente alla polizia di stato. Poche ore dopo si presentarono due "ufficiali militari", lo interrogarono e lo avvertirono: "Non parlare di questa faccenda con nessuno". Keel, The Cosmic Question , p.153 (da Frank Edwards).


1966, aprile: un uomo che dichiarava di rappresentare "un'agenzia governativa così segreta da non poter dare il suo nome" apparve in una scuola a Norwalk, nel Connecticut, e arrostì due ragazzini di dodici anni per due ore su un disco a forma di oggetto che li aveva inseguiti a livello del suolo. Keith, Casebook, p.76.


1966 (?) : Un contadino dell'Ohio vide un oggetto circolare luminoso atterrare nei suoi campi; la mattina dopo si fermò una limousine nera e un uomo in uniforme dell'aviazione gli disse di dimenticare ciò che aveva visto. Era un ragazzino "con una faccia come un cinese o un giapponese". Keel, The Cosmic Question, p.153.

1966, settembre: l'investigatore UFO Steve Yankee, che lavorava di notte in una cartiera, visitato alle tre del mattino da due uomini in nero, che gli chiedevano del caso Jessup-Allende. Dopo aver lasciato la stanza, guardò in fondo al corridoio e vide che erano svaniti, ma a tre metri dalla porta c'era “un senso di energia dissipata”. Steiger, Mysteries of Time and Space , pp.206-7.


1966 (?): Un docente di UFO senza nome fu chiamato nel suo studio da un uomo che affermava di essere Carlos Miguel Allende, che lo avvertì di interrompere la sua ricerca o "concludere un 'suicidio' come il dottor Jessup". Steiger e Whritenour, New UFO Breakthrough , p.72.


1966 (?): "Un interessante rapporto di 'tre donne in nero' è stato dato da un corrispondente, che aveva ricevuto la sua strana visita dopo aver osservato un grande disco grigio nel cielo sopra la sua residenza suburbana." (Non vengono forniti ulteriori dettagli.) Steiger e Whritenour, New UFO Breakthrough , p.76.

1966, ottobre:George Smyth di Elizabeth, New Jersey, è andato a visitare due adolescenti che avevano visto una misteriosa entità verde. I ragazzi erano circondati da una folla. Notò due uomini che uscivano da una grande macchina nera, lasciandone un terzo al volante. Avevano una leggera inclinazione negli occhi. Più tardi, quando gli investigatori di Saucer News andarono a visitare uno dei ragazzi, Smyth notò la stessa macchina nera parcheggiata nelle vicinanze e gli stessi due uomini scesero e guardarono la casa mentre era in corso l'intervista. Due settimane dopo ha ricevuto una telefonata che gli diceva di rinunciare alle indagini sugli UFO. Beckley, The UFO Silencers , p.41.

1966, 11 ottobre: Diversi testimoni di un oggetto luminoso sopra il bacino idrico di Wanaque, nel New Jersey, tra cui un poliziotto con un numero di telefono non in elenco, hanno ricevuto telefonate prima di fare rapporto a qualcuno, avvertendoli di tacere. Keel, The Cosmic Question , p.157. Più tardi, diversi testimoni furono raccolti in un auditorium della High School da un ufficiale dell'Air Force che li derise per l'avvistamento. Nessuno riusciva a ricordare il suo nome e in seguito l'Air Force negò ogni conoscenza del caso. Science and Mechanics, The Official Guide to UFOs, pp.99-101.

1966, metà novembre: un uomo che aveva visto un UFO vicino a Parkersburg, West Virginia, il 2 novembre, e non lo riferì, ricevette la visita di 'uno scienziato dell'Ohio', che "ci disse che sarebbe stato meglio se avessimo l'intera cosa.". Keel, Visitors from Space, p.50.

1966, metà novembre:Dopo che Woodrow Derenberger di Mineral Wells aveva incontrato Mr. Cold, presumibilmente da Lanulos nella galassia di Ganimede, il 2 novembre. “... due venditori visitavano Mineral Wells e andavano di casa in casa con le loro merci. Non erano molto interessati a fare vendite. In una casa hanno offerto la Bibbia. In un altro, l'hardware. A un terzo erano "missionari mormoni di Salem, Oregon" (un'ondata UFO si stava verificando a Salem in quel momento). Un uomo era alto, biondo e sembrava uno scandinavo. Il suo compagno era basso e magro, con lineamenti appuntiti e carnagione olivastra. Hanno posto domande su Woody ed erano particolarmente interessati alle opinioni sulla validità del suo presunto contatto ". Keel, Visitors from Space , p.56.

1966, Fine: Gray Barker, mentre indagava su Mothman vicino a Point Pleasant, trovò su una nota sulla sua porta: “ABBANDONA LA TUA RICERCA O TI PENTIRI. SEI STATO AVVERTITO." Loren Coleman, 'The Mothman death list', Fortean Times 187, settembre 2004.

1966-67 (?): Ivan Sanderson, mentre scriveva Uninvited Visitors , notò un'auto che continuava a passare davanti alla sua casa rurale nel New Jersey, annotò la targa e fu informato che non esisteva un'auto del genere. Successivamente è stato visitato da due uomini in divisa dell'Air Force che hanno chiesto informazioni sul suo libro. Si sono rifiutati di mostrargli l'identificazione, quindi ha ordinato loro di uscire di casa sotto la minaccia delle armi. Il comandante della base dell'aeronautica militare locale ha negato di conoscerli e ha detto che avrebbe dovuto denunciarli alla polizia per aver impersonato gli ufficiali dell'aeronautica. È stato tormentato da strani rumori elettronici sul telefono per molto tempo. Keith, Casebook , p.76.


1966-67 (?): West Virginia: “Le limousine nere si fermarono davanti alle case in collina e i" censori "profondamente abbronzati si informarono sul numero di bambini che vivevano con le famiglie. Sempre i bambini. In diversi casi, gli occupanti delle grandi macchine nere chiedevano semplicemente un bicchiere d'acqua ... Una donna bionda sulla trentina, ben curata, con un leggero accento del sud, ha visitato persone in Ohio e West Virginia che [John Keel] aveva intervistato. Si è presentata come "la segretaria di John Keel", ottenendo così l'ammissione immediata. Gli appunti che portava conteneva un modulo complicato pieno di domande personali sulla salute dei testimoni, il reddito, il tipo di auto che possedevano, il loro contesto familiare generale e alcune domande abbastanza sofisticate sui loro avvistamenti UFO ". Keel non aveva una segretaria. Keel, visitatori dallo spazio, p.83.


1967, inizio gennaio: Mary Hyre, che scriveva su Mothman per un giornale locale, e in seguito avrebbe pubblicato storie sugli UFO, fu visitata nel suo ufficio di Point Pleasant, West Virginia, da un piccolissimo uomo con i una camicia sottile a maniche corte e scarpe con suole molto spesse. Keel, Visitors from Space , pagine 84-85.


1967, 9 gennaio: La famiglia Christiansen di Wildwood, New Jersey, che aveva visto un UFO il 22 novembre 1966, fu intervistata da "l'uomo dall'aspetto più strano che abbia mai visto", che indossava un sottile cappotto nero, che si presentò come ' Tiny "dal" Missing Heirs Bureau ". Parlava con una voce acuta, "metallica", con parole e frasi taglienti come un computer, "come se stesse recitando tutto a memoria". I suoi pantaloni neri erano troppo corti e "potevano vedere un filo verde lungo e spesso attaccato alla parte interna della gamba, usciva dai suoi calzini e scompariva sotto i pantaloni". John Keel ha commentato di non aver sentito parlare di questa funzione in altri casi MIB: “Tiny indossava calzini elettrici? O era un androide cablato azionato da telecomando? " Partì con una Cadillac nera del 1963. Sanderson, Visitatori indesiderati,pp.160-61; Keel, Visitors from Space , pagine 85-89.

1967, 7 febbraio: Robert A. Stiff di Saucer Scoop riceve la prima delle tredici telefonate minacciose, che iniziano: "Ti suggerirei di abbandonare la tua indagine su alcuni cosiddetti rapporti sugli UFO". Steiger e Whritenour, New UFO Breakthrough , p.21.

1967, 22 febbraio: Connie Carpenter, testimone dell'uomo falena, è stata fermata da un uomo con una Buick nera del 1949 che ha tentato di rapirla. Keel, Visitors from Space , pagine 94-95.

1967, Early (?): Il contatto Woodrow Derenberger è stato visitato nel negozio di elettrodomestici dove ha lavorato da due uomini con carnagione olivastra in abiti neri che lo hanno avvertito di "dimenticare tutto ciò che hai visto". Pensava che dovessero essere della mafia. Keel, Visitors from Space , p.105.


1967, primavera (?): Carroll Wayne Watts del Texas, che aveva incontrato un disco volante atterrato il 31 marzo, e in occasioni successive ne aveva scattato delle foto, fallì un test della macchina della verità. In seguito disse a Robert Loftin dell'Università del Colorado che, andando ad Amarillo per fare il test, si era fermato per aiutare una donna autista in apparente angoscia, quando è stato abbattuto da dietro, e due uomini in giacca e cravatta gli hanno detto che se se avesse superato la prova sarebbe stato fucilato. Beckley, The UFO Silencers , pp.34-38; Keith, Casebook, pagg. 79-82.

1967, marzo: Shane Kurz, nel suo ultimo anno alla Westmoreland High nello Stato di New York, stava andando a scuola a piedi quando fu avvicinata da un uomo basso con gli occhi a mandorla e un leggero accento orientale. Conosceva il suo nome e le faceva domande particolari, come "Cosa sono la pallavolo e il basket?" Si è offerto di portarla a fare un giro in macchina durante l'ora di pranzo. Ha concluso la conversazione con le parole “È stato un piacere conoscerti”, ha fatto tre passi, poi si è voltata di nuovo, ma l'uomo era scomparso, cosa che lei considerava impossibile. Un mese dopo, in un negozio vicino, notò un uomo albino con un lungo soprabito nero, che continuava a fissarla. L'anno successivo ha visto un UFO ed è arrivata a credere di essere stata rapita. Holzer, The Ufonauts , pp. 217-19.

1967, inizio aprile:Un contadino a nord di Gallipolis, Ohio, ha visto una "grande cosa rossa e bianca luminosa" seduta in un campo vicino alla sua stalla, che ha lasciato un cerchio di dieci metri di terra bruciata. Una scatola dei circuiti nella stalla è bruciata. Il giorno dopo due uomini presumibilmente della compagnia elettrica si presentarono e "si agitarono con il trasformatore sul palo vicino alla strada"; non avevano un camion elettrico, solo un furgone; "Erano stranieri ... giapponesi o qualcosa del genere ... non erano molto amichevoli ... [vestiti con] tute ordinarie ... Avevano scarpe divertenti con suole di gomma molto spesse." Una settimana dopo ha ricevuto una telefonata che sembrava un vicino, che lo avvertiva di "un pazzo ... con la barba". Dieci minuti dopo arrivò John Keel (barbuto, insolito in quella parte del paese) e gli ordinò di andarsene. Più tardi, il vicino gli ha detto che non aveva fatto quella chiamata.Visitatori dallo spazio , pp.141-42.

1967, primi di aprile: una donna che viveva vicino alla vetta del Monte Misery a Long Island, dove c'erano stati molti avvistamenti UFO, fu visitata da quattro uomini con 'zigomi alti e facce molto rosse' che dissero "la mia terra apparteneva alla loro tribù ". Non avevano la macchina, quindi dovevano aver camminato su per la collina fangosa, ma le loro scarpe erano perfettamente pulite. La stessa settimana una donna con "splendidi capelli bianchi", affermando di rappresentare un giornale locale, le ha posto una serie di domande personali sul suo contesto familiare. Il giornale ha negato di impiegare qualcuno di quella descrizione. Keel, Visitatori dallo spazio , p. 180.

1967, 5 maggio: Mary Hyre vide l'ometto che l'aveva visitata a gennaio per le strade di Point Pleasant. Quando la vide corse via e saltò su un'auto nera guidata da un uomo molto grosso. Keel, Visitors from Space , p.159.

1967, maggio: la signora Ralph Butler di Owatonna, Minnesota, che aveva visto gli UFO e sentito voci strane alla sua radio CB, visitata dal 'Maggiore Richard French', che aveva una faccia appuntita e capelli lunghi, e disse di essere interessato a CB e gli UFO. Gli ha offerto un po 'di "gelatina" (gelatina) e lui ha cercato di berlo dalla ciotola. Keel, UFO, p.185.

1967, 17 maggio: in seguito a un incontro con un UFO sul Monte Misery, "Jane" ricevette una telefonata che le diceva di andare in una biblioteca locale e prendere un libro sulla storia indiana, e andare a pagina 42. Lo fece, trovando il posto deserto tranne che per una bibliotecaria. Le parole di pagina quarantadue si trasformarono in un messaggio di "loro". Più tardi, ha iniziato a vedere il bibliotecario ovunque andasse. Ha dimostrato che il suo nome era Lia e che veniva da un altro pianeta; dopo aver succhiato il contenuto di un uovo dal frigorifero di Jane, si sospettava che fosse davvero un rettile. Questa donna la presentò anche ad "Apol", che guidava una Cadillac nera. Keel, Visitors from Space , p.182.


1967: un giovane padre di famiglia di Belpre, Ohio, ha avuto alcuni avvistamenti UFO interessanti. Poco dopo ebbe un breve incontro con due uomini in abiti neri dall'aspetto orientale. Sembravano confusi o ubriachi e sembravano avere difficoltà a camminare. Keel, Disneyland of the Gods , p.152.

1967 (?): “In un certo numero di occasioni vidi effettivamente le fantomatiche Cadillac come pubblicizzate, complete di passeggeri dall'aspetto sinistro in abiti neri. A Long Island, seguendo le indicazioni fornite in una telefonata anonima, ho inseguito una di queste auto lungo una strada senza uscita dove sembrava svanire nel nulla (non c'erano strade secondarie o svincoli). " Keel, The Cosmic Question , p.147.

1967, 21 giugno : Jaye P. Paro, un'emittente radiofonica con WBAB a Babylon, Long Island, che aveva riferito di avvistamenti UFO locali, e ha intervistato la 'Princess Moon Owl', che ha detto di essere dell'asteroide Cerere, è stata rapita Cadillac nera che aveva “luci lampeggianti sul cruscotto. Non riuscivo a staccare gli occhi da loro. Sembrava che mi stessero ipnotizzando. " Si fermarono a un incrocio isolato dove “gli uomini le fecero domande che per lei non avevano alcun senso. Alla fine l'hanno riportata nel punto in cui l'avevano presa. " Keel, Visitors from Space , p.189.



1967, 16 luglio: in seguito a un incontro con una brillante fonte di luce bianco-blu su una strada tra Maumee e Whitehouse, Robert Richardson di Toledo, Ohio, trovò un pezzo di metallo che credeva provenisse dall'UFO. Il giorno successivo è stato visitato da due uomini che non hanno fornito i loro nomi e hanno posto domande sull'incidente. Sono partiti con una Cadillac nera del 1953 con numero di licenza 8577-D, ma quando ha controllato con la polizia gli hanno detto che questo numero non era ancora stato rilasciato. Lorenzon, UFOs over the Americas , pp.42-3. Lorenzen, Coral & Jim, UFOs over the Americas , Signet Books, New York, 1968.

1967, 11-17 luglio: l'investigatore UFO Robert Easley di Defiance, Ohio, fu seguito da un uomo su una berlina nera senza targa mentre si recava sul luogo di un avvistamento. Il 15 l'auto gli passò davanti mentre parlava di UFO con la sua ragazza sotto il portico. Quando sono scesi dall'argomento l'auto è partita, ma quando sono risaliti circa un'ora dopo, la stessa macchina è tornata di nuovo, come se l'autista potesse leggere nelle loro menti. Il 17, controllando un altro rapporto, lo stesso uomo lo seguì. Ha anche ricevuto 12 telefonate di un segnale acustico per circa 15 secondi, seguite da silenzio. Beckley, The UFO Silencers , p.15.

1967, luglio: Robert Richardson di Toledo, Ohio, superò una curva di notte e trovò uno strano oggetto che bloccava la strada: incapace di fermarsi in tempo, lo colpì e scomparve. Tre giorni dopo due uomini hanno visitato la sua casa alle 23:00 e lo hanno interrogato per circa 10 minuti. Partirono con una Cadillac nera del 1953 il cui numero non era stato emesso. Una settimana dopo è stato visitato da due uomini diversi, in abiti neri, che guidavano un modello attuale Dodge. Evans, ' Men in Black' , p.33.


1967, estate: un uomo in abito nero con mento appuntito, "occhi tiroidei" e "dita lunghe e affusolate" andò a Kansas City, New York, di Max, e ordinò "cibo", apparentemente incapace di leggere il menu, e non saper usare coltello e forchetta. Ha detto a una cameriera che veniva da "un altro mondo". Keel, Visitors from Space, pagg. 23-24.


1967, 18 settembre: uno dei numerosi studenti della Highlands University, Colorado, che aveva visto un UFO la sera prima, ricevette una telefonata che minacciava la sua vita se avesse parlato. Lo raccontò a un compagno di studi, che una settimana dopo, in compagnia di un agente di polizia del campus, vide un oggetto rosso sangue. Due giorni dopo anche lui ha ricevuto una telefonata a tarda notte che gli diceva di dimenticare ciò che aveva visto. Il giorno dopo un uomo della strada gli raccontò dell'avvistamento, "e aggiunse persino informazioni che confermavano alcune delle mie ricerche su Atlantide", e gli disse di tenere la bocca chiusa. Pochi giorni dopo un'auto nera con i vetri oscurati, con una targa che mostrava solo tre X, quasi lo investì. Beckley, The UFO Silencers , pagine 16-17.


1967 ottobre: ​​la signora B. di Mamosa, San Luis Valley, Colorado, che aveva dipinto un UFO a mezzaluna che aveva visto, riceve la visita di un uomo che le dice: "Non posso leggere, ma menziona nessun libro in nessun biblioteca e potrò dirti il ​​suo contenuto. " Ha continuato dicendo che gli esseri umani sprecano troppo tempo ed energia per il cibo "quando potrebbe essere tutto così facilmente tolto dall'atmosfera". Ha insistito per comprare il suo dipinto, così lei ha fissato un prezzo alto, al quale ha risposto che non aveva soldi. È partito con un'auto che aveva unArizonaregistrazione; mesi dopo la polizia ha detto di non poter rintracciare le targhe. Sutherly, Misteri sugli UFO , p.47.

1967, 11 ottobre: Rex Heflin viene nuovamente visitato, questa volta da due uomini in divisa dell'aeronautica, che arrivano a bordo di un'auto scura con un bagliore viola particolare proveniente da dietro i finestrini oscurati. Gli hanno chiesto cosa sapeva del Triangolo delle Bermuda. Mentre erano lì, la sua radio FM ha emesso "diversi pop sonori". Condon, Scientific Study of Unidentified Flying Objects, p.453.

1967, Thanksgiving Eve (22 novembre): George Smyth fu minacciato da un uomo proveniente da un'auto nera con tappezzeria rossa, che partì silenziosamente. Aveva anche telefonate strane ed è stato seguito da uno strano uomo. Più o meno nello stesso periodo un testimone di un UFO, la signora Caporino di Jersey City, ha visto un'auto nera con tappezzeria rossa parcheggiata fuori da casa sua per tre venerdì consecutivi, ogni volta che due uomini scendevano e suonavano il campanello, era troppo spaventata per rispondere alla porta . Beckley, The UFO Silencers , pagine 41-42.

1967, periodo natalizio: Peggy G., che aveva avuto due avvistamenti UFO all'inizio di quell'anno, e in seguito aveva un poltergeist a casa sua, nel pomeriggio lavorava in un grande magazzino. Una guardia impiegata lì le chiese di pranzare e “informò che era un membro di un'organizzazione segreta che lavorava sulla terra chiamata 'Fratellanza Cosmica'”. Quando un collega mormorò che era pazzo, la guardia alzò lo sguardo e gli disse di andarsene, i raggi di luce gli spararono dagli occhi. Subito dopo ha lasciato il lavoro e non è stato possibile rintracciarlo. Successivamente ha avuto un'interferenza sul suo telefono e ha visto due uomini che legavano del nastro d'argento sui fili vicino a casa sua. La polizia, quando è stata chiamata, ha commentato: "Oh, di nuovo il nastro d'argento". Beckley, The UFO Silencers, pagine 17-19.

1967, 22 dicembre: Mary Hyre, giornalista di Point Pleasant, West Virginia, riceve la visita di due uomini in soprabito nero che le chiedono: "Cosa faresti se qualcuno ti ordinasse di smettere di scrivere di dischi volanti?" Più tardi, lo stesso giorno, 'Jack Brown', che come gli altri due sembravano orientali, venne e le chiese: "Cosa - vorresti - cosa faresti - di qualcuno che ti ordinasse - ti ordinasse di smetterla - di smettere di stampare storie sugli UFO?" Brown in seguito ha chiamato i testimoni di Mothman Connie Carpenter e Linda Scarberry. Keel, Visitors from Space , pagg. 19-27.

1968, 29 gennaio: dopo l'avvistamento di `` un lungo corpo scuro con luci rosse e gialle fioche alle due estremità '', una donna che viveva da sola sull'isola di Keats, nella Columbia Britannica, ricevette la visita di due uomini in tuta scura che affermavano di essere dipendenti dell'azienda idroelettrica. Le hanno messo un tubo da stufa. Uno andava sul tetto, l'uomo a terra lo indicava e l'altro rispondeva: "Sì, Maestro". Keel, Visitors from Space , p.179.


1968, febbraio: gli investigatori UFO che pattugliavano il fiume Mohawk dove era stato avvistato un UFO videro per loro stessi un ovale rosso. Diversi giorni dopo uno, Peter Stevens, fu avvicinato in un bar da uno strano uomo che parlò di UFO, poi disse: "Le persone che cercano gli UFO dovrebbero stare molto, molto attenti". Questo è stato "seguito dal solito modello di telefonate e attività di poltergeist nella famiglia degli Stevens". Beckley, The UFO Silencers , p.19.


1968, metà febbraio: un amico di Brad Steiger che stava indagando per lui, ricevette un pezzo di metallo da un contadino che lo aveva visto cadere da un UFO. Tornò al suo hotel solo per trovare due uomini che lo aspettavano nella sua stanza, chiedevano il metallo con minacce. Beckley, The UFO Silencers, pagg. 20-21. Questo è apparentemente lo stesso incidente raccontato da Warren Smith, che ha detto che è accaduto "diversi anni fa" in un libro del 1976, il quale ha aggiunto che diverse persone nel distretto, dove c'era stato un flap UFO, erano state visitate da presunti venditori di fertilizzanti che voleva parlare degli avvistamenti UFO piuttosto che vendere fertilizzanti. I due uomini si chiamavano Jim e Tom, Jim continuava a fumare sigarette, si rifiutavano di dire da quale agenzia governativa provenivano. Quando ha cercato di pagare il conto dell'hotel, il personale ha detto che non aveva alcuna traccia della sua permanenza lì. Smith, UFO Trek , pagg. 156-63.


1968, febbraio: Tom Monteleone, uno studente di Adelphi, nel Maryland, fu visitato in un ristorante dove stava lavorando per mantenersi attraverso il college, da Vadig, che aveva conosciuto il 10 dicembre 1967 quando uscì da un oggetto a forma di uovo su una strada vicino a Washington. La domenica successiva, dopo essere tornato a casa, Vadig gli si avvicinò con “una Buick molto vecchia ... Sembrava nuova di zecca. Aveva persino un odore nuovo di zecca. " È stato portato in un luogo remoto del Maryland, dove l'oggetto a forma di uovo stava aspettando. È stato trasportato in aereo sul pianeta Lanulos, dove tutte le persone erano nude, e gli hanno fatto fare un giro. Quindi volarono sulla Terra e la Buick nera lo riportò a casa sua. Dall'orologio scoprì che tutto ciò aveva richiesto solo due ore, anche se sembrava molto più lungo. Anni dopo Monteleone affermò che la storia era stata inventata. Chiglia,Vistiors from Space , pp.174-76.


1968, 26 febbraio: All'una di notte un uomo a Phoenix, in Arizona, fu svegliato da un colpo alla sua porta. “Ho visto un uomo in piedi nella mia stanza a una certa distanza, che indossava abiti scuri ... non riuscivo a vedere la sua faccia ... era magro e non alto, forse un metro e novanta. Ha cambiato posizione alcune volte ... e poi se n'è andato. " Keith, Casebook , p. 180.


1968, 4 aprile: "Bill" e sua moglie incontrano un silenzioso UFO rosso brillante. Quella notte furono visitati nell'hotel a Knoxville dove Bill lavorava da un uomo vestito di nero con i capelli nero corvino. Quando gli hanno detto che Martin Luther King era stato ucciso a Memphis, ha detto: “Bene! Spero che muoia! " Ha osservato "Ogni uomo ha il suo prezzo" e li ha testati chiedendo quanti soldi avrebbero corso nudi su un'autostrada. Keith, Casebook , p.181.


1968, primavera: un "indiano" in abiti neri è apparso nel cuore della notte in un campus universitario in Minnesota dopo una serie di avvistamenti UFO. Si è comportato da ubriaco. Keel, Disneyland of the Gods , p.152.


1968, 2 maggio: la donna di Keats Island, British Columbia, incontra di nuovo due uomini in tuta scura, il più anziano è lo stesso, ma il più giovane è diverso. Il giorno seguente un gruppo di dipendenti idroelettrici "mi ha assicurato che gli uomini di ieri non erano uomini Hydro, che qualcuno mi stava" prendendo in giro "." Keel, Visitors from Space , pagg. 179-80.


1968, inizio maggio: George Smyth vide doppelganger di John Keel, Gray Barker e James Moseley dall'altra parte della strada rispetto a casa sua. Una settimana dopo tre uomini uscirono da una Plymouth nera del 1960-62 con targa vintage e targa del West Virginia, che sosteneva di essere di Saucer News , e gli chiesero di ripetere quello che gli era successo. La rivista ha negato ogni conoscenza. Beckley, The UFO Silencers , pagine 44-45.


1968, maggio: "Bill", che aveva intervistato un contattato insieme a Brad Steiger, ricevette una telefonata che descriveva i loro movimenti, incluso dove erano rimasti e cosa mangiavano. (Avevano cercato di mantenere segreti i loro movimenti proprio perché avevano sentito parlare delle molestie di altri ricercatori UFO.) Un poltergeist entrò in casa sua, e due volte "un uomo minuscolo ammantato di luce scintillante" si materializzò nella sua camera da letto. Steiger, Mysteries of Time and Space , p.202.

1968, fine maggio:Mary, moglie dell'investigatore UFO John J. Robinson, notò una grande macchina nera con tappezzeria rossa parcheggiata vicino alla sua porta d'ingresso quattro mattine di fila, mentre un uomo in abito scuro la guardava penosamente. Il giorno successivo ha visto un doppelganger di Jim Moseley dirigere il traffico mentre tornava dallo shopping. Il 18 Timothy Beckley e il vero Jim Moseley vennero in visita, notarono una Cadillac nera parcheggiata di fronte alla fabbrica chiusa della porta accanto, scattarono due fotografie di un uomo in piedi sulla porta della fabbrica e Mary lo identificò come l'uomo che aveva la fissò. Beckley, The UFO Silencers , pagine 45-48.


1968, giugno: il ricercatore UFO Thomas Wedemeyer di Jamestown, New York, riceve la visita del "Maggiore Smedley" dell'Air Force, l'interrogatorio lo lascia con il mal di testa. Non c'era il maggiore Smedley con l'Air Force, ma si è scoperto che quest'uomo aveva visitato altri ricercatori UFO. Steiger, Mysteries of Time and Space , p.200.


1968 : un vice poliziotto incontra tre uomini misteriosi vestiti di nero. “Avevano uno strano modo di parlare - come se avessero inspirato, poi parlato fino a quando non avessero espulso tutto il loro respiro, poi inspirassero di nuovo e iniziassero a parlare di nuovo. Keel, Disneyland of the Gods , p.152.


1968, 5 luglio: 'Captain Monroe', sostenendo di essere dell'UFO Research Institute, Pittsburgh, visitò un giovane che aveva fotografato un UFO con una polaroid, gli disse che le immagini erano false e che avrebbe dovuto "tenere la bocca aperta". chiuso o gli succederebbe qualcosa di spiacevole. " Steiger, Mysteries of Time and Space , p.198.


1968, 13 luglio: il giovane investigatore Dan O. stava parlando al telefono con un altro ufologo quando la loro chiamata fu interrotta da una signora Slago, la quale disse a Dan che non avrebbe dovuto chiedere se gli alieni esistono sulla Terra, poiché "la gente della Terra non capisce ..." poi si è interrotto. Alla richiesta di ripetere il suo nome, ha detto 'Mrs. Nelson '. Beckley, The UFO Silencers , pp.153-54.



1968, 23 luglio: Martyn Johnson, un poliziotto fuori servizio, e sua moglie, vedono luci misterioseSheffield. Dopo aver riferito questo allo Sheffield Morning Telegraph , è stato chiamato nell'ufficio del suo sovrintendente, dove è stato intervistato da due uomini "vestiti proprio come le spie in TV, con trench e cappelli Trilby". Hanno cercato di persuaderlo che aveva visto solo un aereo o un elicottero, poi hanno detto che era "sotto giuramento e ha giurato di mantenere il segreto per 25 anni". David Clarke e Andy Roberts, "The UFO Files", Fortean Times 284, febbraio 2012, pagine 30-31.

1968, estate: un giornalista senza nome in una località non dichiarata riferì che diverse persone avevano detto che uomini che affermavano di essere Brad Steiger e John Keel li avevano avvertiti di non parlare di UFO. Quando ha cercato di parlare con la moglie di un contadino, tre uomini bassi abbronzati in abiti scuri che indossavano occhiali scuri hanno sventolato una copia di una rivista (con un articolo sugli UFO?) E hanno detto che "Brad Steiger stava avvertendo tutti gli osservatori UFO di non parlare. Keel, Our Haunted Planet , pagine 96-97.


1968 (?) Autunno ?: Un amico senza nome di Brad Steiger fu avvicinato a Londra da tre uomini in nero chiedendogli degli orari dei treni. Tornato in albergo, vide gli stessi uomini all'angolo di una strada che guardavano la sua stanza. Circa un giorno dopo, uno di loro lo affrontò: “Sei un amico di Brad Steiger. Digli che lo visiteremo entro Natale. " Steiger ha riferito questo a un altro amico che ha detto che, in tal caso, "mandali giù a parlare con me". Non appena Steiger lo aveva lasciato, è stato visitato dal "cadavere", l'uomo più magro che avesse mai visto. Ha preso la targa dell'auto dell'uomo e ha saputo che non esisteva un'auto del genere in Iowa. Steiger, Mysteries of Time and Space , pp.205-6.


1968, ottobre: Brian Leathley-Andrews, un investigatore UFO a Coventry, tornò a casa per notare un uomo in piedi vicino al garage della porta accanto. "La sua faccia era arancione brillante e mentre guardavo, la faccia è cambiata in quella di un vecchio davanti ai miei occhi." Successivamente ha iniziato ad avere problemi con il telefono e a ricevere chiamate minacciose. Presto abbandonò le indagini sugli UFO. Keith, Casebook , p.182.


1969: un "cinese ubriaco" entra barcollando in un giornale nello Stato di New York mentre un giornalista stava scrivendo un rapporto locale sugli UFO. Era vestito con un abito nero. Dopo un lungo respiro ansimante, è riuscito a dire: "Non stampare quella storia". Barcollò fuori, sbattendo contro i mobili. Il giornalista lo ha seguito subito ma la strada era completamente deserta. Keel, Disneyland of the Gods , p.152.


1969, 3 luglio: un investigatore UFO senza nome fu affrontato da tre uomini in nero, "Sul finestrino dell'auto su cui stavano viaggiando c'era il simbolo connesso con loro e le loro visite". (Nessuna spiegazione su cosa fosse.) Successivamente ha ricevuto telefonate misteriose; la sua casa fu perquisita e le Cadillac nere lo seguirono in giro. Evans, ' Men in Black' , p.37.


1969, autunno: un automobilista del Massachusetts si imbatte in un UFO che blocca la strada. Un uomo con "occhi schioccanti" e una faccia rossa che aveva difficoltà a respirare si è avvicinato e ha chiesto un passaggio in città. Indossava un cappotto nero corto e "pantaloni verdi molto lucidi fatti di un materiale che non avevo mai visto prima". Dopo essere salito in macchina, l'UFO è decollato ed è scomparso. Alla domanda da dove veniva, l'uomo ha risposto: "Non capiresti". L'automobilista lo ha depositato in Main Street e ha pensato di andare alla polizia, ma l'uomo ha detto; "Nessuno ti crederà, quindi non preoccuparti." L'uomo barcollò via. Keith, Casebook , pp.182-83.


1971, ottobre (?): Due uomini "con il Ministero della Difesa" visitarono Jim Wilson, delle Midlands orientali, e gli dissero che "tanto valeva dimenticare" la luce che aveva visto nel cielo alla fine di agosto, perché l'avevano identificato come il satellite russo Cosmos 408. (In seguito fu dimostrato che non lo era.) Due uomini in un'auto Jaguar nera andarono a parcheggiare vicino a casa sua la sera. La polizia ha scoperto che il suo numero di targa era falso. Il 21 ottobre gli ufficiali si sono avvicinati alla macchina per interrogare gli uomini, ma all'improvviso "si è dissolta nel nulla". Randles, MIB , pagg. 167-69.


1972. Fine agosto: Peter Taylor di Manchester (viveva vicino all'aeroporto) fu assediato dai giornalisti per il suo avvistamento di un oggetto luminoso nei Pennini la notte tra il 16 e il 17, ma due uomini del "Ministero della Difesa" arrivarono in un grande macchina nera, si è sbarazzato dei giornalisti, gli ha chiesto ripetutamente dell'apertura di una porta a forma di T nell'oggetto e gli ha consigliato di non parlare. Randles, MIB, pagg. 106-7.


1972, ottobre: Billy Doyle, facendo una passeggiata serale lontano dal suo lavoro in un hotel vicino a Eastbourne, vide una collezione di luci colorate. Due settimane dopo un uomo del "CID" lo ha intervistato al riguardo e gli ha chiesto: "Cosa diresti se ti chiedessi di non segnalarlo?" Randles, MIB, p.111.


1973, ottobre (?): "Gerry Armstrong", che aveva avuto numerosi avvistamenti UFO, fu servito in un negozio di dischi a Newmarket Plaza, Jackson's Point, Canada, da "la ragazza più bella che avessi mai visto", in un lungo fluire vestito nero, con lunghi capelli neri e "gli occhi più neri che avessi mai visto". Gettò gli spiccioli sul pavimento e dopo che lui l'aveva raccolto era svanita. Haisell, The Missing Seven Hours , p.111.

1973, 25 ottobre: Stephen Pulaski, 22 anni, e due ragazzi di dieci anni, ha visto un UFO rosso incandescente fuori Uniontown, Pennsylvania, ha sentito un urlo, ha notato un odore di zolfo, e poi ha visto due apemen simili a Sasquatch, tra i sette e otto piedi di altezza. Ha sparato con il suo fucile e apparentemente ne ha colpito uno tre volte. Gli apemen si ritirarono nei boschi e l'UFO scomparve. Più tardi quel giorno, quando interrogato dai ricercatori UFO, andò in trance in cui vide "un uomo con un cappello nero e un mantello, che portava una falce". Ha detto: "Se l'uomo non si raddrizza, la fine verrà presto ... C'è un uomo qui ora che può salvare il mondo". Keith, Casebook, pp.183-84.

1973, 1 novembre:All'inizio di un'ondata di UFO nel New Hampshire, Florence Dow ha sentito un rumore martellante sul suo portico. "Guardando fuori, vide un uomo con un cappotto nero e un cappello nero a tesa larga, con quella che sembrava essere una faccia coperta di nastro adesivo." Keith, Casebook , p.184.

1973, dicembre: la 'signora Verona' del Devon, rapita e violentata da uno straniero il 16 ottobre, riceve telefonate, poi lettere, poi visite di due uomini, che le descrivono esattamente cosa era successo e la avvertivano di non parlare . Hanno continuato a visitarla per quattro anni, finché lei non è andata dagli investigatori. Randles, MIB , pagg.112-17.

1974, 18 marzo:Un intruso ha fatto irruzione in una stazione radio di Parigi, Francia-Inter, che aveva trasmesso una serie di interviste a testimoni e teorici degli UFO, e ha estratto tutti i nastri non trasmessi, lasciando dietro di sé quelli che erano già passati attraverso le onde radio. Il ladro, chiunque fosse, difficilmente poteva avere altro motivo se non quello di impedire che i nastri rimanenti fossero ascoltati dal pubblico. Bourret, The Crack in the Universe , p.7.

1974, aprile:"Frank" e "Kathy" stavano guidando nella contea di Hancock orientale, Ohio, quando videro una luce pulsante ardente. L'hanno detto ad altre persone tramite la loro radio CB. Alle 2.45 sono andati al bar e ristorante Wigwam, dove un uomo si è precipitato e ha chiesto "Cosa hai visto nel cielo?" Era calvo, con le dita lunghe il doppio del normale. Ha negato di avere un CB, e ha chiesto come allora sapeva che ha detto: "Io ... vivo ... da ... visioni!" Keith, Casebook , pp.184-86.

1975 : L'ufologo argentino Anton Ponce de Leon visitò Sicuani dove c'erano molti avvistamenti UFO, dove incontrò "un giornalista del quotidiano Ultima Hora , da Lima, Perù." Il giornalista aveva fotografato tre UFO a Capillani, in Argentina. Li mandò a sviluppare, ma tornando al suo hotel scoprì che “due gentiluomini in nero e con il cappello” avevano distrutto la sua stanza. Ulteriori molestie lo hanno reso “estremamente spaventato”. Keith, Casebook , pagine 94-95.


1975 (?): Due uomini misteriosi su una Cadillac nera tentarono di confiscare al direttore dello stato dell'Ohio per il MUFON, Nils Pacquette, alcuni campioni di metallo che erano presumibilmente da un UFO. Ha detto che un controllo del numero di licenza della loro auto ha rivelato che quel numero non era mai stato rilasciato. Sheaffer, UFO Sightings , p.205, citando il National Enquirer , 23 settembre 1975.


1975, maggio: Carlos de los Santos Montiel, il cui aereo leggero era stato ronzato da tre dischi mentre si avvicinava a Città del Messico, stava guidando verso una stazione televisiva per raccontare la sua storia quando due limousine nere gli fecero salire la macchina. Quattro uomini scesero e avvertirono lui a non parlare. È tornato a casa. A giugno ha accettato di parlare con Allen Hynek, ma ancora una volta è stato avvertito da uno degli uomini vestiti di nero. Randles, MIB, pagg. 146-148.


1975, fine settimana del 4 luglio: la rapita seriale "Kathy Davis" (Debbie Tomey), in vacanza con la sua amica Nan e la famiglia di Nan nel Rough River State Park del Kentucky, ha parlato con un uomo su CB. Poi si presentò con altri due uomini, in una macchina che viaggiava senza rimbalzare su una strada sconnessa piena di buche, anche se lei non aveva detto dove fossero e non sapeva come li avessero trovati. Tutti erano vestiti di jeans blu. Quando sono entrati per la prima volta nella cabina, era tardi e gli altri sarebbero stati a letto, ma erano alzati, eppure "ancora, sai, non si muovevano, come se fossero appena svegli, e non dicessero nulla". Uno degli uomini ha parlato tutto. Budd Hopkins sospettava che fossero alieni o ibridi. Hopkins, Intruders, 107-16.


1976, 3 febbraio: 'Shirley Greenfield' di Pennine Ridges, vicino a Bolton, Lancashire, fu visitata da due uomini in 'eleganti abiti neri', e interrogata da uno di loro, il 'Comandante', riguardo al suo avvistamento UFO del 23 gennaio, e la sua successiva eruzione cutanea viola. Randles, MIB, pagg. 8-19.

1976, Early (?):Una coppia in una piccola città del Minnesota dove c'era stato un flap UFO localizzato dal novembre 1975, stava guidando verso la città quando l'uomo ha ricordato che doveva fare una telefonata. Mentre si fermava a uno stand una Cadillac nera si fermò, un uomo scese e lo spinse via per andare prima al telefono. Si diresse verso un secondo telefono, l'auto nera apparve di nuovo e lo stesso individuo si precipitò di nuovo fuori per raggiungere per primo il telefono. Questo poi è successo una terza volta. Hanno inseguito l'auto e hanno preso la sua targa, quando è decollata in aria ed è scomparsa. Beckley, The UFO Silencers, p.105.


1976, 11 settembre: il dottor Herbert Hopkins di Orchard Beach, nel Maine, che aveva ipnoticamente regredito un testimone UFO, a casa da solo per la prima sera dopo un po 'di tempo, fu visitato da un uomo in nero senza capelli o ciglia, che affermò di provenire dall'inesistente New Jersey UFO Research Organization, che ha smaterializzato una moneta. Randles, MIB , pagg. 163-66. Lo stesso rapito "ha detto che un uomo in abito nero è venuto nella sua roulotte e lo ha avvertito di non parlare delle sue esperienze". Imbrogno e Horrigan, Contact of the 5th Kind , p.17.


1976, 24 settembre: Maureen, la nuora di Herbert Hopkins, riceve una telefonata da un uomo che afferma di conoscere suo marito John. Lui e la sua compagna, che indossavano entrambi abiti antiquati, si sono incontrati con John in un ristorante e, a casa loro, hanno posto loro molte domande personali. Il loro comportamento mostrava molte peculiarità. L'uomo continuava a scalpitare e ad accarezzare la donna, chiedendo a John se lo stesse facendo correttamente. Hilary Evans, ' Men in Black' , p.35.


1976, Late (?): Quando il ricercatore APRO Dick Ruhl stava analizzando le prove da un presunto sito di atterraggio UFO, si trovò seguito da una Mustang nera con targa UFO-35, guidata da un uomo vestito totalmente di nero. Ha anche detto a un giornale che credeva che anche il MIB stesse monitorando le sue lezioni sugli UFO. Sheaffer, UFO Sightings , p.205, citando Massepequa (New York) Post, 11 novembre 1976.

1977: John Merron di Shepherd's Bush, Londra, stava leggendo Operazione Trojan Horse di John Keelmentre suo padre guardava la televisione. Ha osservato incredulo: "Qui si dice che le persone ricevono telefonate da dischi volanti". Entrambi risero all'idea. Due o tre minuti dopo squillò il telefono sul tavolo accanto a lui. Sollevò il ricevitore e disse "Ciao". Una voce stranamente metallica disse: "Questa è la prima" e riattaccò. Intorno al 1990 Merron mi disse che stava ancora aspettando il secondo. Anomaly 5, giugno 1988, pp.32-33.


1977, 6 (o 7) giugno: due uomini si presentarono alla Ripperston Farm, dove c'erano stati molti avvistamenti di UFO, uno sedeva nella “macchina appariscente di colore metallico” mentre l'altro ispezionava l'attrezzatura da latte sul retro della fattoria. Entrambi avevano "menti appuntiti, fronte alta e occhi penetranti". Più tardi si sono presentati all'Haven Fort Hotel, dove l'addetto alla reception era perplesso che la loro macchina fosse silenziosa sul sentiero di ghiaia. Randles, MIB , pagg.118-20.

1977, 29 luglio:Joseph Randall, fondatore della Ufology Society International, stava guidando tra Golden e Radium nella British Columbia, sulla via del ritorno dal lavoro nel Glacier National Park a casa di sua madre a Invermere. Non ha incontrato altro traffico dopo l'incrocio dorato. Verso le 22:45 una Cadillac nera e incontaminata del primo modello attraversò l'autostrada da est a ovest. Vide tre uomini all'interno con cappotti e cappelli neri. Ha lasciato una nuvola dietro di sé. Si fermò e si rese conto che non c'erano strade che si intersecassero, quindi sembrava impossibile. Non incontrò altro traffico finché non raggiunse l'incrocio con Radium. Keith, Casebook , pagg. 193-95.

1978:Rick Moran, che aveva svolto una nuova indagine su Mothman e storie correlate in West Virginia, ricevette varie telefonate strane, alcune delle quali minacciose, dicendo che avrebbe dovuto "abbandonare il mio interesse per gli UFO". Quando si presentò per essere intervistato per il talk show di Joel Martin al WBAB di Long Island, che doveva riguardare l'uso dell'agente defogliatore Orange in Vietnam, Martin gli disse che "era stato visitato da un classico MIB, che aveva ammonito lui di fare spettacoli sugli UFO. " Invece dell'argomento previsto, hanno deciso di renderlo pubblico. "Ogni volta che un giornalista si sente in pericolo, il miglior consiglio è di mettere tutto ciò che sa davanti al pubblico nella speranza che, una volta che è di dominio pubblico, non c'è motivo di minacciare la fonte". Non hanno avuto problemi successivi. Rick Moran, Fortean Times "Point Pleasant Revisited"156, marzo 2002, p.32.

1979, 4 agosto: a seguito di alcuni avvistamenti UFO locali, "Sarah", quattordici anni, di Toronto, Canada, rimase priva di sensi per quindici minuti dopo aver avvistato "una punta di freccia". Sotto ipnosi, non solo ha ricordato un rapimento, ma che un uomo alto sei piedi in un abito nero con "occhi a mandorla, un viso dai toni grigi, unghie lunghe su dita affusolate" l'aveva seguita nel cortile della scuola durante il pranzo, e interrogato lei dei suoi amici, che avevano visto anche gli UFO. Keith, Casebook , pagg. 195-97.


1979, 9 dicembre:A seguito del rapimento di Cergy-Pontoise da un sobborgo di Parigi, verso le 7 del mattino hanno bussato alla porta, risposto da Jean-Pierre Provost. C'erano tre uomini: “Uno era di media statura, molto ben vestito di verde scuro, quasi nero, cravatta nera, camicia bianca e panciotto intonato al completo; aveva una frangia di barba, nera come i suoi capelli, e dei baffi ... Gli altri erano più grandi di lui, più alti e più robusti. Chiesto dall'uomo barbuto: "Sei uno dei tre?" ha detto: "Sì. “Bene, allora puoi passare la parola ai tuoi compagni: hai già detto troppo. Ti succederà un incidente. E se dici di più, sarà più grave di così ... ”Poi svanirono. Li vide di nuovo in diverse altre occasioni, ma l'unica volta che parlarono fu in una tabaccheria, quando lo minacciarono di nuovo. Sotto ipnosi, "Il prevosto ha identificato gli uomini come provenienti dall'interno della Terra e ha aggiunto che l'uomo con la barba era reale, ma che i suoi due compagni non lo erano." Keith,Casebook , pp.197-98.


Fine anni '70: Luogo: "Te Kore", distretto rurale pseudonimo a sud di Auckland, Nuova Zelanda (presumibilmente area di Pukekohe / Tuakau). Fonte: Valerie Adams (1989) Il paradiso è un posto sulla terra: otto anni della mia vita . Auckland, Nuova Zelanda: Collins. Questo libro è un ricordo di diversi anni che Adams, un noto giornalista neozelandese, ha trascorso vivendo nelle campagne neozelandesi con suo marito Pat Booth, un altro giornalista di alto profilo. Interpolate con le discussioni di Adam sugli eventi sociali e politici neozelandesi e sui personaggi del periodo in cui lei e suo marito furono coinvolti ci sono discussioni sulle sue convinzioni nel New Age e sui fenomeni paranormali come la reincarnazione e gli UFO. Poco dopo essersi trasferito nell'area, Adams scopre che la gente del posto vede regolarmente gli UFO e alla fine ha un paio di esperienze di avvistamento significative per conto suo: interpreta gli UFO in termini New Age come un simbolo di coscienza superiore, sentendo che trasudano 'onde dell'amore'. Adams arriva anche a considerare gli UFO come la fonte di un ronzio pervasivo che permea l'area a intervalli regolari,


Poiché non vengono fornite date specifiche, Adams scrive che "un giorno d'inverno" suo marito arriva a casa (facendo il pendolare dal suo lavoro di redazione su un giornale della città di Auckland) con aria angosciata e affermando: "Penso di essere stato inseguito da extraterrestri lungo la strada casa". Booth racconta di essere stato pedinato "lungo tutta l'autostrada" da Auckland da un "grande furgone nero con vetri neri ai finestrini e tre uomini in nero seduti davanti", descrivendo il furgone e gli uomini come "inquietanti" e come " così minaccioso non mi sono mai sentito così terrorizzato in vita mia ”. Tuttavia, quando Booth esce dall'autostrada entrando in campagna, il furgone prosegue e non segue (pp 123-125).



Adams riferisce che l'interpretazione di Booth del furgone come guidato da `` extraterrestri '' deriva dal fatto che entrambi avevano precedentemente letto i libri del pilota neozelandese Bruce Cathie sugli UFO (presumibilmente Harmonic 33 e Harmonic 695 a questa data), che raccontano le esperienze di Cathie di essere perseguitato dalle figure del MIB. Nella conclusione del libro, Adams riflette sui significati metafisici delle sue esperienze in Te Kore (specialmente in relazione alla sua convinzione che il suo tempo nella comunità sia legato al karma accumulato in una vita passata). La sua valutazione dell'incidente di cui sopra è che “gli uomini in nero con cui io e Patrick eravamo coinvolti erano, credo, un riflesso della nostra stessa negatività in quel momento. Semplicemente non avremmo una loro visita ora, perché semplicemente non tratteniamo e accettiamo tale negatività nella nostra coscienza ”(p. 180). - Credito:Dean Ballinger


1980, Early: secondo William Moore, i direttori dell'APRO gli diedero una lettera di Craig Weitzel, un cadetto dell'Air Force al Kirtland AFB di Albuquerque, New Mexico, che aveva fotografato un UFO atterrato e un occupante vestito d'argento. Tornato alla base, è stato avvicinato da un uomo in abito scuro e occhiali da sole che ha detto di chiamarsi Huck e voleva le immagini degli UFO, che ha debitamente consegnato. Ma quando Moore ha intervistato Weitzel, ha negato di aver scattato fotografie dell'UFO o di aver avuto uno strano visitatore. Pilkington, Mirage Men , p.119.


1980, 18 agosto: Charles Affleck, uno dei sei membri dello Swindon Center for UFO Research (SCUFORI), trova sulla sua soglia una nota: "CESSA LO STUDIO UFO". Nelle settimane successive altri membri ricevettero missive simili, alcuni per posta con il timbro postale di Swindon, e ci furono anche strane telefonate minacciose. Alla fine sono stati in grado di dimostrare che il colpevole era uno dei loro membri. Martin Shipp, 'Special - The Alien Amongst Us', Probe Report , Vol.3 No.3, gennaio 1983.

1980, settembre: 'Beryl Hollins' di Golborne, vicino a Wigan nel Lancashire, che aveva visto un UFO il 31 agosto, è stata telefonata da un presunto scienziato della Jodrell Bank, che non ha voluto dire come ha ottenuto il suo numero. Le consigliò di non associarsi ai "pazzi" in ufologia. Randles, MIB, pagg. 122-24.


1980, metà novembre: `` Michael Elliot '', che svolgeva ricerche sui dischi volanti in una biblioteca universitaria (USA), fu avvicinato da un uomo scuro molto magro vestito di nero, che gli chiese dei dischi volanti, gli mise una mano sulla spalla e disse: "Vai bene nel tuo scopo". Dopo aver lasciato il testimone terrorizzato, ha notato che non c'era nessuno in biblioteca, nemmeno al banco informazioni. Si costrinse a sedersi di nuovo. Quando se ne andò un'ora dopo "C'erano due bibliotecari dietro ciascuna delle due scrivanie!" Peter M. Rojcewicz, 'Men in Black', Fortean Times 50, estate 1988, p.65.


1981, 6 agosto: David Ellis e sua moglie Caroline (pseudonimi?), Che gestivano il pub The Horseshoes fuori Matlock, nel Derbyshire, e avevano avuto diversi avvistamenti UFO recenti, furono visitati alle sette del mattino da due uomini in nero con pelle scamosciata grigia guanti, “come gemelli”, che si sono rivelati glabri quando si sono tolti i cappelli, e apparentemente indossavano il rossetto. Hanno avvertito la coppia di non dire nulla, hanno fatto sparire l'anello con il sigillo di Caroline, quindi sono partiti con una Mercedes nera senza targa. L'anello riapparve presto. Successivamente hanno ricevuto diverse telefonate da una voce "un po 'metallica" che li avvertiva anche di non parlare. Taylor, The Uninvited 2, pp.87-93, 105.

1981, 6 ottobre:Grant Breiland e 'NB' di Vancouver, Canada, che avevano avvistato un UFO da punti di osservazione a tre miglia di distanza, il primo dopo aver scattato una fotografia, furono visitati da due strani uomini che li intimidirono a sufficienza che Breiland non pubblicò mai la sua foto, e NB l'avrebbe fatto. non collaborare con gli investigatori. Randles, MIB, pagg. 126-29. Un'altra versione: Breiland ha visto due uomini a cui mancavano le unghie in un negozio K-Mart. Uno gli ha chiesto: "Come ti chiami?" L'altro gli chiese dove abitava, e poi: "Qual è il tuo numero?" Le loro labbra non si muovevano quando parlavano. Quando se ne andarono, li seguì. Attraversarono un campo fangoso e poi scomparvero. Nessun'altra persona era in vista durante l'incidente, anche se dopo che gli uomini sono scomparsi il posto è stato nuovamente popolato. Keith, Casebook , pp.199-200.

1980. 29 dicembre: la notte dopo che gli UFO erano stati visti vicino alla base dell'aeronautica americana a Rendlesham, Suffolk, uno dei testimoni, Larry Warren, ricevette una telefonata che gli ordinava di essere nel parcheggio entro venti minuti, "Oppure ". Lì, due uomini in abiti scuri gli fecero cenno di salire su una berlina blu scuro, dove un "bagliore verde e inquietante riempì improvvisamente il veicolo", e cadde nella semi-incoscienza. Lo portarono in una struttura sotterranea segreta sotto la base di cui non era a conoscenza. In seguito si è ritrovato a vagare per la base stordito e ha scoperto che erano passati due giorni. Redfern, tieniti fuori! , pagg. 44-47.

Primi anni '80: investigatori privati ​​di avvistamenti di UFO nella Hudson Valley di New York furono contattati da "James Madison", secondo quanto riferito, della National Security Agency (NSA), che voleva ottenere un filmato girato da un testimone. Ha detto che voleva inoltrare il nastro al dottor Bruce Maccabee. Quest'ultimo ha detto a Hynek e Imbrogno che sapeva che Madison era davvero con la NSA. Quando si sono rifiutati di consegnare il nastro, Madison ha detto a Imbrogno: "Sai, Phil ... il governo ha eliminato le persone per molto meno". Hansen, The Missing Times , pp.192-93, citando J. Allen Hynek e Philip J. Imbrogno con Bob Pratt, Night Siege: The Hudson Valley UFO Sightings, Ballantine, New York, 1987, p.122.


1983, 14 febbraio: Colin e Lynn Regan di Swanbourne, Buckinghamshire, che di recente avevano visto un UFO luminoso diverse volte, furono visitati da due uomini che si facevano chiamare Frederick Gratton e George Edwards, che dissero di essere del Ministero della Difesa e avvisarono loro di non parlarne per ragioni di "sicurezza nazionale". Il 19 febbraio, dopo che Colin aveva sperimentato il "tempo mancante", lo visitarono di nuovo e lo misero in uno stato di trance ipnotico, durante il quale ricordò che era stato portato a bordo di un'astronave e costretto a fare sesso con un'attraente donna aliena. Taylor, The Uninvited 3: The Abduction , pp.104-12, 141-46.

1984. 25 aprile: Gwen Freeman diBlairgowrie, Scozia, ha visto un gruppo di sconosciuti in "abiti neri yiddish" camminare in fila indiana lungo il sentiero della casa di un vicino ed entrare. Non molto tempo dopo che se ne andarono di nuovo, ma quando lei e suo figlio andarono a trovare la donna, lei negò di aver ricevuto visite. Più tardi quel giorno la signora Freeman vide un UFO. Una settimana circa dopo, un uomo e una donna in abiti scuri all'antica la chiamarono e le dissero che non doveva parlare più di ciò che aveva visto "altrimenti le sarebbe capitato un grande male".


1984, maggio: Marie, sulla costa orientale degli Stati Uniti, invia un rapporto di avvistamento a Jules Vaillancourt del MUFON. Non l'ha mai ricevuto, ma un uomo in abito marrone alla guida di una Mercedes grigia si è presentato con la sua forma, ha affermato di essere Vaillancourt e le ha fatto domande sui dettagli. Randles, MIB , pagg. 131-32.


1984, dicembre: "CB", lasciando il suo ufficio di New York alle 23:00 dopo aver fatto gli straordinari, vide tre piccoli globi di luce che fluttuavano intorno a lei. Sulla via del ritorno si fermò in una gastronomia per prendere le sigarette, e c'era un nuovo bancone dall'aspetto curioso, la sua pelle "molto pallida con una sfumatura giallastra" e grandi occhi a mandorla. Ha detto: "Non accade molto spesso, ma quando accade, può essere molto spaventoso." Non c'era nessun altro nella gastronomia. Quando è tornata il giorno successivo e ha chiesto del nuovo addetto allo sportello, “uno dei dipendenti che conosceva le ha detto che non c'era un nuovo dipendente. Ha anche detto che aveva presidiato il banco la sera prima e che lei non era entrata nel negozio. " Keith, Casebook, pagg. 2-00-202.

Inizio 1985: "Dan Seldin" da vicinoCleveland, Ohio, si è svegliato a letto per vedere tre persone vestite di nero nella sua stanza. L'esperienza è stata "totalmente realistica e allo stesso tempo onirica". Una era una donna con occhi scuri e capelli neri, di cui ha ricordato, ipnotizzato da Budd Hopkins, che "Sembra cattiva, ma è anche carina". Poi ha avuto rapporti con lui. Hopkins, Intruders , p.186.


1986, 26 gennaio: Verso le 19.30 Paul Rebek di Epping, New South Wales, ricevette la visita di un uomo che disse: “Salve signore, sono un rappresentante della Uranus Peanut Company. Vorresti provare le mie merci? " Ha comprato delle noccioline da lui e gli è stato detto: “Grazie. Il Consiglio ti ricorderà favorevolmente. Buona notte." Si voltò, ma sembrò svanire dopo pochi passi. Rebek pensava che doveva essere "uno spettrale Man In Black". Lettere, Fortean Times 47 , autunno 1986, p.72.


1986, 10 luglio: il testimone UFO 'Michael Lane' di Bradford, in un giro di carta che consegnava la Bradford Star , stava camminando per Sticker Lane “quando improvvisamente tutto si calmò. Non c'erano né persone né macchine. Una grande macchina nera lucida, un po 'come una Cadillac, si fermò sul ciglio della strada alla mia sinistra da dietro mentre camminavo e si fermò. " Un uomo in nero gridò: "Dimentica tutto quello che sai sugli UFO". Vide che era un'auto con guida a sinistra. Dopo che "l'auto si è allontanata senza far rumore", quando era a circa 150 metri di distanza, "tutti i normali rumori di sottofondo, persone e traffico sono tornati", e "ho anche sentito una sensazione di formicolio ovunque, come spilli e aghi". Martin Dagless, "Report of Men in Black phenom", Anomaly 5, giugno 1988.


1987, febbraio: Bruce Lee - non la star di Kung Fu, ma un editore della casa editrice Morrow di New York - camminando lungo Lexington Avenue con sua moglie un sabato, entrò in una libreria per vedere come venivano visualizzati i libri che aveva curato. Una coppia bassa, infagottata contro il freddo in modo che anche i loro volti non si vedessero quasi, raccolse copie del racconto del rapimento di Strieber, Comunione,un titolo di Morrow e li ho sfogliati in modo incredibilmente veloce, dicendo cose come: "Oh, ha sbagliato questo", e, "Oh, ha sbagliato questo." I loro accenti erano ebraici dell'Upper East Side. Lee si avvicinò e chiese quali errori potessero esserci nel libro. La donna gli lanciò un'occhiataccia e attraverso i suoi occhiali da sole poteva vedere enormi occhi scuri che gli ricordavano quelli di un cane rabbioso. Se ne andò frettolosamente con sua moglie e andarono in un bar "e assorbirono il suo shock in Margarita". Ha concluso che erano stati alieni, che presumibilmente avevano imparato a parlare inglese dagli ebrei dell'Upper East Side. Schnabel, Dark White , p.169.

1987, maggio:La rapita Christa Tilton di Tulsa, Oklahoma, era fuori vicino a Sedona, in Arizona, quando si è trovata di fronte a una limousine nera vecchio stile, "così brillante che potevo vedere il mio riflesso dentro", uno dei due uomini all'interno ha detto: "Il tempo è tutto sbagliato"; mentre si allontanavano ha cercato di scattare una foto, ma non è successo niente quando ha premuto l'otturatore. Randles, MIB, pagg. 133-34.

1988, 15 gennaio: 'Peter Spencer', che aveva fotografato un alieno verde su Ilkley Moor, visitato da Jefferson e Davies, presumibilmente dal Ministero della Difesa (che non poteva sapere del caso), che gli chiese come fosse il suo fuoco elettrico ha funzionato e ha chiesto il negativo, che aveva prestato a Peter Hough. Quando glielo disse, se ne andarono. Randles, MIB, pagg. 139-40.


1988: Maria, una donna messicana sposata con un inglese di Cheltenham, mi ha detto [GJM] che c'erano extraterrestri che vivevano a Cheltenham. Sapeva di loro perché avevano comunicato con lei per telepatia, e poi un giorno ne vide due che camminavano per strada. Non avevano capelli - indossavano cappelli per nascondere la mancanza di capelli sulle loro teste, ma poteva comunque vedere che non avevano le sopracciglia. Penso che abbia detto che indossavano cappotti neri. Le annuirono mentre passavano.

1988:Un gruppo di lavoro della Universal Education Foundation, che ripuliva il King Ranch, San Luis Valley, Colorado, che avevano appena acquistato da Berle Lewis, ha trovato alcune pagine a fogli mobili sugli avvistamenti UFO di Nellie Lewis, il cui cavallo "Lady" 'in diversi resoconti), era stato presumibilmente ucciso da un disco volante nel 1967. "Pochi minuti dopo, due uomini nel gruppo di lavoro che non conoscevo se ne andarono." Avevano portato con sé le pagine. Nemmeno gli altri nel gruppo di lavoro li conoscevano. O'Brien, The Mysterious Valley , pp.30-31.

1988, agosto: Margaret Harris e Margaret Wilson di Chandlers Ford, Hampshire, videro una luce gialla brillante mentre tornavano a casa daChristchurch, Wilsonha scattato diverse fotografie e, tornato a casa, ha telefonato alla polizia. Non è rimasta sorpresa quando un uomo che dichiarava di essere un "reporter" ha chiamato a casa sua e le ha chiesto se poteva portare via il film da sviluppare. La storia è apparsa inSouthamptongiornali, ma né l'uomo né il film furono rivisti. Price, UFOs over Hampshire , pp.126-27.

Fine degli anni '80: Frank Pattemore di Iverson Cottage, Somerset, che aveva sofferto di bizzarri problemi elettrici nella sua casa, richiedendogli di sostituire più di venti lampadine a settimana, fu “visitato da un numero innumerevole di sostenitori ed esperti; spiritualisti, rabdomanti, esorcisti, cacciatori di fantasmi, ricercatori psichici e uomini in abiti scuri che sono arrivati ​​senza preavviso, hanno approfondito le valigette per produrre mappe e altri documenti ma non sono stati rintracciabili sui numeri di telefono di contatto che hanno lasciato ". Bill Love, "Shock to the System", Fortean Times 171, giugno 2003.


1990, giugno: McCleary, un agricoltore nella contea di Tipperary, in Irlanda, trova due cerchi nel grano nei suoi campi di avena; altri due sono apparsi più tardi. La mattina in cui è apparso l'ultimo, un uomo magro vestito completamente di nero è uscito da dietro una baracca, aveva qualcosa di “morto” in lui, e gli abiti sembravano vecchi di cinquant'anni. Ha chiesto dei cerchi. Keith, Casebook, pp.97-98.

1990, fine:Gli ufologi del New England Philip Imbrogno e Marianne Horrigan hanno scoperto che alcuni dei loro incarichi stavano andando fuori strada, poiché i testimoni scrivevano chiedendo perché non avevano risposto a una lettera precedente, quando questa non era stata ricevuta. Imbrogno ha poi ricevuto una telefonata da un uomo che si è identificato come il maggiore Andrews, il "rappresentante dell'Air Force presso la FAA", che voleva sapere quanti rapporti avevano ricevuto nell'area di New York. Ha detto che l'Air Force era preoccupata per l'aumento degli avvistamenti nell'area, dal momento che non volevano uno "spavento UFO sulle loro mani". Ha detto che l'Air Force stava indagando sugli avvistamenti e ha chiesto a Imbrogno se avrebbe collaborato a uno scambio di informazioni. Ha accettato, e poche settimane dopo ha ricevuto un pacchetto di rapporti dall'Air Force, anche se "non contenevano informazioni sconvolgenti".Contact of the 5th Kind, pp.228-30.


Gennaio 1991: David Huggins ha tenuto una presentazione a una conferenza sugli UFO sulle sue esperienze di rapimento. Il giorno seguente, un uomo sconosciuto ha girato tre volte intorno all'isolato di Huggins, fermandosi ogni volta davanti a casa sua.


1991, 2 febbraio: Budd Hopkins riceve la prima di una serie di lettere da Richard e Dan, che affermavano di aver assistito al rapimento di "Linda Cortile" nel novembre 1989. Inizialmente dissero di essere agenti di polizia, ma in seguito lo furono guardie di sicurezza con le Nazioni Unite. Hopkins, testimone, p.3.

1991, 29 aprile: "Linda Cortile" dice a Hopkins che Richard e Dan l'hanno rapita a bordo di una Mercedes nera e che sono andati in giro a interrogarla per tre ore. Hopkins, Testimone, p.53.

1991, giugno: un elicottero si librava sopra il cortile del rapito David Huggins a Wellington, nel New Jersey, mentre il pilota scattava foto. Keith, Casebook , p.178.

1991, 15 ottobre: "Linda Cortile" disse a Hopkins di essere stata di nuovo rapita, questa volta da Dan su un'auto sportiva rossa (Jaguar?). L'aveva portata in una casa sulla spiaggia a Long Island. Hopkins, Testimone, p.122.

1993: AsLincolnshirerapita Laura Bond ha portato a spasso il suo cane, una limousine con i finestrini laterali neri si è fermata vicino a lei. Dentro c'erano tre uomini vestiti di nero. Hough e Kalman, The Truth About Alien Abductions , pp.137-38.

1996: Michael "Drew" Hartley, un produttore televisivo freelance di Brighouse,West Yorkshire, progettò di realizzare un programma sulla leggenda secondo cui un monumento nella vicina Kirklees segna la tomba di Robin Hood. Come aiutanti ha reclutato due studenti di media daDewsbury Universitàe anche una giovane donna del personale della Brighouse Library le offrì la sua assistenza. All'improvviso, tutti e tre si tirarono fuori. Quando ha interrogato gli studenti, entrambi hanno detto che `` qualcuno '' li aveva visitati a tarda notte e ha detto loro di non avere nulla a che fare con il film di Robin Hood, altrimenti avrebbe influenzato le loro carriere future e avrebbe potuto avere conseguenze `` ancora più gravi '' . Il bibliotecario le ha inviato un fax dicendo che era impegnata con altri impegni, ma non ha mai appreso le sue esatte ragioni, poiché non gli ha mai più parlato. Lo stesso Hartley ha ricevuto una telefonata da un uomo con un accento di Oxbridge che affermava di essere dell'MI6. Sebbene non minaccioso, Drew era perplesso di come il chiamante sembrasse sapere molto su di lui. Il film non è mai stato finito. Comunicazione personale.

1996, gennaio:Una "cover band" della California meridionale si è presa una pausa da una jam session a tarda notte per fumare una sigaretta, quando sono tutti svenuti. Si sono svegliati dieci minuti dopo, ma il cantante era scomparso. È riapparso due giorni dopo con alcune cicatrici. Nella terza settimana di febbraio era seduto in veranda quando si fermò una Cadillac nera e ne scesero tre uomini molto pallidi, molto calvi, vestiti di nero. "A prima vista, sembravano un po 'orientali, ma uno sguardo più attento mi ha fatto capire che non erano affatto orientali." Dissero che erano con l'FBI e che doveva accompagnarli nel loro ufficio per rispondere ad alcune domande. Salì esitante in macchina, che, sebbene fosse un modello del '78, "aveva un odore nuovo di zecca". Lo portarono in giro per mezz'ora, lo avvertirono di non continuare a parlare del suo rapimento alieno e gli mostrarono una serie di immagini macabre di corpi mutilati, che hanno detto era "quello che è successo a persone che non si conformano". Hanno anche mostrato filmati di loro che uccidono persone. Quando è stato restituito, i suoi amici hanno ritirato la targa, ma la polizia ha detto loro che nessuna targa del genere era stata registrata in California o presso l'FBI. La vittima ha messo la storia su una bacheca del computer, in modo anonimo per paura. Keith,Casebook, p.202-3.


1996, maggio: Jim Keith ha intervistato David Huggins al telefono, subito dopo la conversazione il telefono di Huggins ha squillato di nuovo, ma dall'altra parte c'era silenzio. Keith, Casebook, p.178.


1996: 23 agosto: Jim Keith ha intervistato John Keel, poi il telefono di Keith ha squillato ma c'era silenzio sulla linea; in seguito ha anche ricevuto una chiamata di "respiro". Keith, Casebook, p.178.


1998 (?): Jerry Anderson (non il produttore di Thunderbirds!) di UFO Monitors East Kent (UFOMEK), che stava indagando sull'incidente dell'UFO Burmarsh dell'8 marzo 1997, ha ricevuto una lettera firmata dal Wing Commander AW Ward della RAF. Sembrava che fosse stato scritto da qualcuno la cui prima lingua non era l'inglese e gli ordinò di cessare le sue indagini. In seguito ha scoperto che questo ufficiale esisteva davvero, ma quando gli ha scritto ha ricevuto una risposta, questa volta in un inglese fluente, negando di aver scritto quella lettera. È stato visitato da persone presumibilmente delle autorità per le licenze TV, che hanno chiesto di vedere la sua licenza - se ne sono andati quando l'ha mostrata, ma questo è estremamente strano, dal momento che gli uomini che hanno le licenze TV visitano solo case che non hanno la licenza. Il 9 febbraio 1999, ha ricevuto per posta una cassetta, che si è rivelata la registrazione di una conversazione telefonica avuta con un altro ricercatore,Supplemento mensile Magonia 13, marzo 1999; Rivista UFO.


2000, ottobre:Colin Perks, che aveva cercato di individuare la tomba di Re Artù, ricevette la visita di Miss Sarah Key, "la donna più bella che avesse mai incontrato", che indossava "un abito nero dall'aspetto costoso". Gli raccontò molti dettagli intimi della sua ricerca, che pensava fosse impossibile conoscere per un estraneo. Ha detto che "rappresentava gli interessi di un certo numero di persone all'interno del governo britannico e dell'establishment al potere", che aveva esaminato questioni occulte sin dalla seconda guerra mondiale, e sapeva che ciò che stava facendo era pericoloso. Se non ha cessato, "riceverai un altro visitatore". Lo ignorò e proseguì le sue ricerche, ma ottenne un altro visitatore: non questa volta un funzionario del governo, ma "un gargoyle" un'entità alta sette piedi con ali di cuoio, occhi rossi luminosi e zanne, che lo terrorizzarono. . Nick Redfern,Fortean Times 187, settembre 2004.


2003, 10 gennaio: il `` banco UFO '' del Ministero della Difesa ha ricevuto una chiamata da una donna che ha detto che nelle ore piccole lei e sua madre avevano visto luci nel cielo dalla loro casa a East Dulwich, a sud di Londra, e temevano che potesse essere un attacco terroristico. Così aveva chiamato la polizia di Peckham che alla fine aveva mandato in giro un'auto. Dentro c'erano due poliziotti e due uomini in tuta spaziale con occhiali scuri, che si facevano chiamare Mork e Mindy. Questi uomini le dissero di non guardare l'oggetto a causa di possibili radiazioni, e portavano un "trasmettitore" (contatore Geiger?) Che continuava a fare clic. Poiché gli occhi della donna facevano male guardando le luci, si offrirono di lavarli con una soluzione, anche se lei rifiutò. Le è stato poi detto di "non parlare con nessuno di questo e certamente non con la stampa nel caso in cui causasse panico".

Dopo aver chiesto alle donne i loro segni di nascita, se ne andarono. Quando il ministero della Difesa ha contattato la polizia, hanno naturalmente negato la storia di Mork e Mindy, dicendo che avevano inviato solo due ufficiali, senza alcuna attrezzatura per le radiazioni, che la donna pensava che le luci fossero alieni, non terroristi, e che loro stessi non erano stati in grado di farlo. guardali. In seguito, la madre ha scritto una lettera di reclamo affermando di aver scoperto che Mork e Mindy era una sitcom televisiva su un alieno e che stavano cercando di "farci sembrare stupidi". Rapporto del Ministero della Difesa, citato in David Clarke, 'Britain's X-Files', Fortean Times 280, ottobre 2011, p.29.
.................................................. ...........


I rapporti di Men in Black sembrerebbero ammettere sette possibili spiegazioni:

1 - L'intera storia era finzione . Sospetto che questo spieghi gli eventi del MIB nel libro di Budd Hopkins Witnessed.

2 - Il testimone ha allucinato l'incontro. Un ovvio esempio possibile è l'affermazione di Albert Bender secondo cui tre uomini in nero con gli occhi luminosi si sono materializzati nella sua camera da letto a tarda notte.

3 - I MIB erano ufologi con programmi propri. Questa si è rivelata l'origine dei messaggi minacciosi ricevuti dai membri di SCUFORI nel 1980. Jim Moseley ha suggerito che gli investigatori del gruppo UFO di Washington NICAP, a cui piaceva dare l'impressione di essere un'agenzia governativa, avrebbero detto ai testimoni "non parlane con chiunque altro ”perché volevano l'esclusiva.

4 - L'incidente è stato uno scherzo pratico.Questo probabilmente spiega la storia di "Mork e Mindy". La polizia di Peckham, se ne fosse stata responsabile, difficilmente avrebbe ammesso al Ministero della Difesa di aver scherzato quando avrebbero dovuto essere in servizio (in un'area con un alto tasso di criminalità), da qui il loro diniego; e la solita esortazione "a non parlare con nessuno di questo" potrebbe essere stata intesa a coprire il loro comportamento scorretto.

5 - Il MIB era del governo.Si può obiettare che ci sono state diverse occasioni in cui il MIB ha affermato di rappresentare il Ministero della Difesa, o l'Aeronautica degli Stati Uniti, ma in seguito l'USAF o il Ministero della Difesa lo hanno negato. Più di una volta, infatti, l'Air Force è arrivata al punto di affermare che il MIB ha commesso un reato federale impersonando ufficiali militari; mentre il Ministero della Difesa ha affermato che non indagano mai di persona sui casi di UFO, sebbene possano interrogare i testimoni per telefono. Al contrario, un'attenta lettura dei libri di Dame Stella Rimmington (ex capo dell'MI5) suggerisce che quando gli agenti dell'MI5 devono identificarsi al pubblico, dicono che provengono dal Ministero degli Interni, e senza dubbio la CIA ha un politica parallela. È possibile, quindi, che MIB potrebbe effettivamente provenire dal governo,

6 - I MIB sono alieni che vivono segretamente sulla terra. In alcuni casi lo stesso MIB ha affermato questo.

7 - I MIB sono Ufonauti, ma provengono da un'altra dimensione piuttosto che da un altro pianeta. Questa era l'opinione di John Keel.

Sebbene la narrativa su Albert Bender in They Knew Too Much di Barker sia stata ampiamente citata (ad esempio da Brinsley Le Poer Trench, Secret of the Ages, Panther, 1979, pp.145-46), il libro di Bender è stato letto e discusso poco. Immagino che gli ufologi supponessero, dal libro di Barker, che Bender fosse stato messo a tacere perché aveva scoperto "la verità", e tutti supposero che questa verità corrispondesse alle loro teorie preferite. Ma la sua narrativa sui mostri orribili che estraevano un elemento dalla nostra acqua di mare in una base antartica nascosta non corrispondeva alla teoria degli animali domestici di nessuno, così che il libro, se notato affatto, fu denunciato come un'ulteriore parte della copertura (ad esempio da Rex Dutta, Flying Saucer Viewpoint, Pelham, 1970, p.51).


Circa due quinti di tutti i rapporti MIB provengono dal triennio 1966-1968, tutti tranne due negli Stati Uniti. Ci deve essere qualche ragione per questa anomalia statistica, ma non sono sicuro di cosa. Se le possibilità (6) o (7) sopra fossero corrette, potrebbe essere che nel 1966 un UFO gigante sia atterrato segretamente in Nord America e abbia sboccato un certo numero di Men in Black, tornando a raccoglierli di nuovo nel 1968, ma in qualche modo dubito esso. Più plausibile è il pregiudizio nei rapporti: una fonte importante per i rapporti del MIB sono i libri di John Keel, le cui indagini sugli UFO furono condotte principalmente in quegli anni. Eppure tutti i casi riportati da Brad Steiger, e molti di quelli di Timothy Beckley, provengono anch'essi dallo stesso periodo.


Il bias geografico è palese: ci sono 95 casi dagli Stati Uniti, 22 dal Regno Unito, quattro dal Canada, tre dall'Italia, tre dall'Australia, due dalla Francia e uno da Cina, Argentina, Messico e Repubblica irlandese. In una certa misura questo è di nuovo senza dubbio un pregiudizio di segnalazione, ma ovviamente potrebbe anche essere un pregiudizio culturale, vale a dire, le persone nei paesi di lingua inglese hanno spesso sentito parlare di rapporti MIB e quindi riferiscono i propri, mentre in altri luoghi non l'hanno fatto e lo fanno non.


Un altro problema è ovvio: ai testimoni è stato spesso detto dal MIB di non parlare di ciò che hanno visto. È ragionevole presumere che almeno alcuni testimoni abbiano seguito questo consiglio, nel qual caso ci devono essere incidenti MIB (e UFO) che non sono mai stati segnalati a nessuno. Ma non riesco nemmeno a pensare a quale proporzione rimanga sconosciuta.


A volte, la paranoia è provocata da eventi che hanno spiegazioni essenzialmente banali. Un'altra citazione di John Keel è pertinente:


“Nella primavera del 1967, in seguito alla pubblicità a cui partecipò Mothman e gli UFO, folle di sconosciuti scesero a Point Pleasant. Le auto piene di studenti dei college vicini arrivavano senza preavviso alle case dei testimoni citati nei resoconti dei giornali, spesso a tarda notte, e si aspettavano di essere accolti. Mary Hyre e tutti gli altri furono sottoposti a stupide interviste da parte di persone che ovviamente non avevano la minima idea di come procedere per indagare su qualcosa. Alcuni di questi investigatori erano senza tatto e scortesi, come solo gli adolescenti sanno essere, al punto da essere offensivi. Uno alla volta i testimoni tacquero, rifiutandosi di parlare con altri sconosciuti, così i nuovi arrivati ​​videro un nuovo mistero: qualcuno aveva ovviamente ordinato a tutti nella valle dell'Ohio di tacere ".


Come ha osservato John Rimmer nella sua recensione del libro di Nick Redfern, non esiste uno schema standard per i rapporti di MIB, che non sempre, ad esempio, si dice siano vestiti di nero. Ci sono alcuni temi comuni, tuttavia: spesso si dice che siano di aspetto orientale, o completamente glabri, o entrambi. Sono noti solo tre casi WIB e in uno di questi non sono stati forniti dettagli. È interessante notare, tuttavia, che in entrambi gli altri due era stata descritta dal testimone come la donna o la ragazza "più bella" che avesse mai visto. Mentre le MIB americane tendono a guidare Cadillac nere, Jenny Randles ha affermato che in Gran Bretagna si dice quasi sempre che guidino Jaguar nere. Ora, le auto Jaguar non sono comuni e la maggior parte non sono nere, ma ho notato che a Londra, quando la polizia ferma il traffico per far posto ad alcuni vip come un capo di stato in visita, spesso si trova in un convoglio di giaguari neri. Qualche tempo fa, infatti, ho visto passare la Regina in una, anche se le sue solite macchine sono una Rolls-Royce e una Bentley.


Quanto sopra non è inteso a raggiungere conclusioni definitive. È semplicemente un tentativo conciso di esporre le affermazioni che sono state fatte, che, anche se sono tutte finzione, dovrebbero interessare almeno agli studiosi del folklore moderno. Eventuali commenti sarebbero ben accetti.


Lavori citati


Barker, Gray, Sapevano troppo dei dischi volanti , IllumiNet Press, Lilburn, Georgia, 1997 (1 ° 1956).
Beckley, Timothy Green, The UFO Silencers , Inner Light Publications, New Brunswick (?), New Jersey, 1990.
Bender, Flying Saucers and the Three Men , Libreria in brossura, New York, 1968 (1 ° 1962).
Bourret, Jean-Claude, The Crack in the Universe , tradotto con una prefazione e una bibliografia da Gordon Creighton, Neville Spearman, St. Helier, Jersey, nessuna data (originale francese 1974).
Condon, Edward U., Scientific Study of Unidentified Flying Objects, Bantam, New York, 1969.
Evans, Hilary, 'Men in Black', in The Alien World, Orbis, Londra, 1984.
Evans, Hilary & Dennis Stacy (eds. ), UFO 1947-1997: dalArnoldai rapiti: Fifty Years of Flying Saucers , John Brown PublishingLondra, 1997.
Haisell, David, The Missing Seven Hours , Paper Jacks, Markham, Ontario, 1978.
Hansen, Terry, The Missing Times: News Media Complicity in the UFO Cover-up , Xlibris Corporation, no place, 2000.
Holzer, Hans, The Ufonauts: New Facts on Extraterrestrial Landings, Panther, 1979.
Hopkins, Budd, Intruders: The Incredible Visitations at Copley Woods , Sphere, 1988.
Hopkins, Budd, Witnessed: The True Story of the Brooklyn Bridge UFO Abductions , Bloomsbury, 1997.
Hough, Peter e Moyshe Kalman, The Truth About Alien Abductions , Cassell,Londra, 1997.
Hynek, J. Allen, The UFO Experience , Corgi, 1974.
Imbrogno, Philip J. e Marianne Horrigan, Contact of the 5th Kind , Llewellyn, St. Paul, Minnesota, 1997.
Keel, John, UFO: Operation Trojan Horse , Abacus, 1973.
Keel, John, Our Haunted Planet, Futura, Londra, 1975.
Keel, John, Visitors from Space (titolo originale: The Mothman Prophecies ), Panther, 1976.
Keel, John, The Cosmic Question (titolo originale: The Eighth Tower ), Panther, London, 1978.
Keel, John, Disneyland of the Gods, Amok Press, New York, 1988.
Keith, Jim, Casebook on the Men in Black , Adventures Unlimited Press, Kempton, Illinois, 2011 (1 ° 1997).
O'Brien, Christopher, The Mysterious Valley , St.Martin's Paperbacks, New York, 1996.
Pilkington, Mark, Mirage Men: A Journey in Disinformation, Paranoia and UFOs, Constable, London, 2010.
Price, Robert. UFO sull'Hampshire e sull'Isola di Wight , Ensign Publications, Shirley,Southampton, 1990.
Randles, Jenny, MIB: Investigating the Truth behind the Men In Black Phenomenon , Piatkus, London, 1997.
Redfern, Nick. Tenere fuori !: luoghi top secret che i governi non vogliono che tu sappia , nuova pagina,Pompton Plains, New Jersey, 2012.
Sanderson, Ivan T., Uninvited Visitors , Tandem, London, 1974 (1 ° 1969).
Schnabel, Jim, Dark White: Aliens, Abductions, and the UFO Obsession , Hamish Hamilton, Londra, 1994.
Science and Mechanics, The Official Guide to UFOs , Ace Books, New York, 1968.
Sheaffer, Robert, UFO Sightings: The Evidence (titolo originale: The UFO Verdict ), Prometheus Books, Amherst, New York, 1998.
Smith, Warren, UFO Trek, Sphere, 1977.
Steiger, Brad, Mysteries of Time and Space , Sphere, 1977.
Steiger, Brad e Joan Whritenour, New UFO Breakthrough , Award, New York, 1968.
Stringfield, Leonard H. Situation Red: The UFO Siege , Sphere,Londra, 1978.
Sutherly, Curt. UFO Mysteries: A Reporter Seeks the Truth , Llewellyn,San Paolo, Minnesota, 2001.
Taylor, Frank, The Uninvited 2: The Visitation, Star Books, 1984.
Taylor, Frank, The Uninvited 3: The Abduction , Star Books, 1985.
Vallee, Jacques, UFOs: The Psychic Solution (titolo originale: The Invisible College ), Panther, 1977.
Wilkins, Harold T., Flying Saucers on the Attack , Ace Books, New York, 1967 (1 ° 1954).
Williamson, George Hunt. I piattini parlano , Neville Spearman,Londra, 1967.

Commenti