INIZIO DEL DECLINO DEL GHIACCIO ARTICO DEL XX SECOLO




Il ghiaccio marino artico è diminuito rapidamente negli ultimi decenni, in concomitanza con un notevole riscaldamento globale della superficie. Entrambi sono accaduti molto più velocemente di quanto previsto dai modelli climatici e hanno osservato che il riscaldamento dell'Artico è molto più forte della media globale. Le proiezioni suggeriscono che il ghiaccio marino artico estivo potrebbe virtualmente scomparire nel corso dei prossimi cinquanta o addirittura trenta anni.

Sebbene il riscaldamento in tutto l'Artico durante il 20 ° secolo sia ben documentato, poco si sa circa la risposta del ghiaccio marino al riscaldamento improvviso ed è poco chiaro quando iniziò il declino del ghiaccio marino. La copertura dei dati in questa regione è fortemente limitata, con dati satellitari basati sull'osservazione disponibili solo dagli anni '70, troppo brevi per calibrare accuratamente i modelli climatici.

Pertanto, i dati osservativi limitati ostacolano la valutazione dei cambiamenti a lungo termine nel ghiaccio marino, portando a grandi incertezze nelle previsioni della sua evoluzione futura sotto il riscaldamento globale. In assenza di dati strumentali, archivi naturali di cambiamenti ambientali, i cosiddetti proxy possono essere utilizzati per estendere ulteriormente i dati climatici nel tempo.

Commenti